Sommario

411 (9/15 novembre 2001)

La crisi del mondo arabo

Il terrorismo visto dai giornali arabi

411 (9/15 novembre 2001)

Cina

Il fronte orientale

Opinioni

Immigrato made in Usa

pubblicità

Globalizzazione

Cambiamo il pianeta

Opinioni

Capitalisti kamikaze

Dibattito

La crisi del mondo arabo

Fanatismo, terrorismo, scarsa democrazia: i nodi da risolvere.

pubblicità

Religione

Gli ultimi cristiani

Opinioni

Misure di sicurezza

Noglobal.

Il movimento antiglobalizzazione, quello nato a Seattle e cresciuto a Genova, rischia di diventare una delle vittime dell’11 settembre. Quattro articoli parlano di globalizzazione. Uno è di Joaquín Estefanía del País, gli altri sono di tre donne: Naomi Klein, che i nostri lettori conoscono bene; Noreena Hertz, giovane economista britannica; Barbara Garson, drammaturga e saggista americana. Il suo articolo ce lo ha segnalato proprio Naomi Klein. Barbara Garson era a Berkeley durante il Vietnam e racconta perché le analogie tra ieri e oggi la preoccupano. Ma soprattutto spiega perché è necessario che il movimento pacifista e quello antiglobalizzazione restino distinti, non si sovrappongano. Anche lo studioso francese Marc Ferro parla del Vietnam, ma soprattutto del rapporto tra immagini, guerra e terrorismo. La foto che accompagna la sua intervista è scattata a New York. Ma ricorda Genova. Leggi

Asia e Pacifico

Il sogno naufragato

Globalizzazione

Rischio isolamento

pubblicità

Il punto

La guerra di al Qaeda

Le analisi di Stratfor e Jane’s

Dibattito

Il tempo dell’autocritica

Opinioni

Scontro di civiltà

Americhe

Divertente da morire

Europa

Gli sfollati del Kosovo

pubblicità

11 settembre 2001

Le immagini di guerra

Intervista con Marc Ferro.

Globalizzazione

Alternative necessarie

Economia e lavoro

La globalizzazione arriva in Cina

Africa e Medio Oriente

Il Burundi sulla via della pace

Scienza e tecnologia

Gli occhi puntati su Marte

pubblicità

Editoriali

I due fronti; la sconfitta di Ortega; l’impunità della Microsoft

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.