Sommario

641 (12/18 maggio 2006)

Io non compro

Niente vestiti, libri o viaggi per 365 giorni. Solo cibo e medicine. Una giornalista americana ci ha provato. Ecco il suo racconto

641 (12/18 maggio 2006)

In copertina

Un anno senza shopping

Solo cibo e medicine. Niente vestiti, libri o viaggi per 365 giorni. Una giornalista americana ci ha provato. Ecco il racconto

Ritratto

Jin Xing. La via della perfezione

È una delle ballerine più famose del mondo. Ma fino a undici anni fa era un uomo: un colonnello dell’esercito cinese

pubblicità

Scelta

I gelati, i fiori e i film: sono le tre cose che più sono mancate alla giornalista Judith Levine durante il suo anno passato senza comprare niente. Esperimento interessante, ma con un paradosso: perché per leggere quel che Levine ha da dirci, bisogna spendere quattordici euro per comprare il suo libro (appena uscito anche in Italia) o tre euro per Internazionale. Vittorio Zucconi, su Repubblica, si è spinto a dire che non comprare è un attacco alla civiltà occidentale peggiore di un attentato terroristico. Forse è più semplicemente una questione di buon senso. E di scelte consapevoli. L’Independent di Londra, recensendo il libro, ha scritto: “Poesie, romanzi, film, filosofia, alta moda, la Cina dei Ming, la cappella sistina, la Traviata, i Beatles, questo giornale: niente di tutto ciò esisterebbe se qualcuno non avesse deciso di spendere dei soldi per qualcosa che voleva, ma di cui non aveva strettamente bisogno”. Leggi

Scienza

Il corpo è mio

Il sangue e i tessuti prelevati ai pazienti possono servire per lo sviluppo di cure e farmaci. Ma a chi appartengono? Negli Stati Uniti è in corso una battaglia legale per il loro controllo e sfruttamento

Bolivia

La sfida di Morales

Il presidente della Bolivia ha mantenuto la promessa fatta in campagna elettorale: nazionalizzare l’industria del gas naturale

pubblicità

Italieni

Nel mondo del calcio

Da anni ci si chiede perché gli errori arbitrali, i pali e perfino la meteorologia favoriscono la Juventus. Lo strapotere della Gea fa luce su questo mistero

Svizzera

Diplomazia parallela

Ribelli e governi di tutto il mondo si ritrovano qui. In una villa di Ginevra, dove lavora un gruppo specializzato nell’arte di fare la pace

Scienza e tecnologia

Quanto vale un albero?

Viaggi

Nel cuore dell’Australia

Gli scenari più spettacolari del paese si trovano nelle distese sconfinate dell’entroterra. Ma per guidare un fuoristrada sulle piste, alla scoperta di gole e deserti, bisogna essere preparati

Bolivia

Tanto rumore per nulla

In Sudamerica la presenza dello stato nel settore energetico non è una novità

pubblicità

Afghanistan

Una nuova schiavitù

Dopo la sconfitta dei taliban, per le donne afgane doveva cominciare l’epoca della libertà. Oggi molte di loro sono costrette a prostituirsi per sopravvivere in un paese sempre più povero

Russia

Essere neri a Mosca

In Russia aumentano le aggressioni contro chi non ha la pelle bianca. A compierle sono gli skinhead, che cavalcano il nazionalismo di Vladimir Putin

Economia e lavoro

Immigrazione, l’eterno problema

Opinioni

Un chirurgo in ostaggio

Opinioni

Aspettando il nuovo

pubblicità

Opinioni

Il fronte del petrolio

Opinioni

Moquette o tappeti?

Opinioni

Scatole di tè

Società

Storie vere, cruciverba e altro

Opinioni

Il numero: 90 miliardi

pubblicità

Opinioni

La prossima stagione

Cultura

Cinema, libri, musica, tv

Opinioni

Riserve indiane

Asia e Pacifico

La Malesia incoraggia le case ecologiche

Europa

Se Strasburgo paga i giornalisti

Africa e Medio Oriente

Harare, la febbre degli affari

Portfolio

A teatro

Le foto di Andrea Frazzetta

Opinioni

Fiasco personale

Opinioni

A caccia di notizie

Opinioni

La fine dell’utopia

Opinioni

Verso l’emancipazione

Opinioni

Bambini e uccelli

Americhe

Argentina e Uruguay sempre più lontani

Opinioni

La parola: retrorunning

Qualcosa di appassionante

Un personaggio che parla solo di se stesso è noioso proprio come un uomo che si comporta così nella vita. Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.