Nadia Terranova

È nata a Messina. Ha scritto il libro per l’infanzia Bruno. Il bambino che imparò a volare (Orecchio acerbo 2012, illustrazioni di Ofra Amit) e il romanzo Gli anni al contrario (Einaudi 2015). 

Il terrore di Boko haram raccontato nel libro Le ragazze rapite

Nella notte fra il 14 e il 15 aprile 2014 un commando dell’organizzazione estremista islamica Boko haram ha rapito 276 studentesse da una scuola di Chibok, in Nigeria. L’occidente è stato costretto a occuparsi di una realtà che, per quanto distante e confusa, non poteva più essere ignorata. Leggi

Storia di un’azienda italiana che cerca di resistere alla globalizzazione

“Le prime ad andarsene sono state le mutande”, ride amaramente Araldo Lunari che, insieme alla moglie Margherita Lazzari e, adesso, ai figli Alice e Nicola, lavora all’azienda tessile di famiglia, che produce i capi di abbigliamento Lazzari. E spiega: “Quando hanno cominciato a spostare all’estero la produzione dell’intimo ho capito che sarebbe cambiato tutto”. Leggi

pubblicità
In giro per Helsinki con italiani, profughi e analisti junghiani

L’inverno, il silenzio, l’isolamento, la paura dei vicini ingombranti. Il rimpatrio dei migranti e i tabù storici della Finlandia, le giornate degli italiani emigrati e il tema delle radici affrontato dalla letteratura finlandese contemporanea. Il reportage della scrittrice Nadia Terranova. Leggi

Foto e parole contro la noia di Instagram

Instagram ha milioni di utenti che condividono più o meno compulsivamente quello che vedono. Selfie allo specchio, oggetti firmati, piatti di chef, gatti e piedi. Due siti, curati da due ragazze, usano le foto in maniera completamente diversa. Leggi

A Messina la street art racconta bellezza e drammi del Mediterraneo

Sul finire di un pomeriggio d’inverno a Messina, dopo la sgradevole sorpresa di aver trovato cambiato il molo dove andavo a rifugiarmi a vent’anni tuffando le gambe a penzoloni sullo stretto (allora lo chiamavo “il piccolo ovunque”), ho voltato le spalle al porto e seguito le tracce di una nuova estetica. Leggi

pubblicità
L’acqua che trascina via Messina e la Sicilia

Tra le prime frasi che un bambino messinese impara ad articolare ce ne sono due che riguardano l’acqua: una sulla sua abbondanza tentatrice e l’altra, all’opposto, sulla sua sofferta penuria. Leggi

Leggere significa scegliere, giudicare e scartare

Quando e perché ci siamo convinti che leggere sia di per sé l’improvvisa ricetta contro la stupidità del mondo? Quando abbiamo smesso di discutere e contestare il contenuto dei romanzi e ci siamo messi a santificarne l’involucro? Leggi

Il genio senza età di Eleonora Danco

Ossessiva e petulante, la voce della bambina che non vuole aspettare i tempi della digestione tormentava l’apertura di Nessuno ci guarda (1999), atto unico di Eleonora Danco ispirato ai quadri di Pollock. Quindici anni dopo comincia così anche N-Capace, primo film che Danco, prodotta da Angelo Barbagallo, scrive, dirige e cointerpreta. Leggi