Thomas Piketty

È un economista francese. Dirige l’École des hautes études en sciences sociales di Parigi. Il suo ultimo libro pubblicato in Italia è Le promesse tradite (Castelvecchi 2018).

Thomas Piketty
La sinistra francese è di nuovo unita

Il programma segna innanzitutto il ritorno della giustizia sociale e fiscale. Con l’inflazione che ha già cominciato a colpire i redditi e le economie dei meno ricchi,... Leggi

Un ballottaggio tra destra ed estrema destra

Qualunque sarà il risultato delle elezioni, possiamo già essere sicuri di una cosa: non assisteremo al pacifico ritorno a una rassicurante differenza tra sinistra e destra.... Leggi

pubblicità
Sanzioni agli oligarchi non ai popoli

Ora gli Stati Uniti e i loro alleati puntano a scollegare la Russia dalla rete swift, privando così le banche russe dell’accesso al sistema internazionale delle transazioni... Leggi

La svolta a destra della politica francese

Naturalmente bisogna tener conto del fatto che in Francia il Partito socialista è stato al potere per venti degli ultimi quarant’anni, il che ha potuto alimentare una certa... Leggi

Una mappa aggiornata del mondo disuguale

Cominciamo dal patrimonio. Per la prima volta i ricercatori hanno raccolto dati che permettono di confrontare la distribuzione delle ricchezze in tutti i paesi: la conclusione... Leggi

pubblicità
Qualcosa non va nella democrazia francese

Ma per quanto si tenti d’ignorare le disuguaglianze, la realtà finirà per farsi sentire. In Francia il 50 per cento più povero della popolazione produce un’impronta... Leggi

È il momento di agire contro i paradisi fiscali

Anche se spesso si dice il contrario, negli ultimi dieci anni la situazione è molto peggiorata. Prima dell’estate il sito ProPublica aveva rivelato che i miliardari statunitensi... Leggi

Per uscire davvero dall’11 settembre serve una nuova lettura del mondo

Bisogna abbandonare il concetto di “scontro di civiltà” e sostituirlo con quelli di sviluppo comune e giustizia globale. Leggi

Come rispondere alle sfide della Cina

Se i paesi occidentali continueranno a sentirsi superiori e a difendere un modello di capitalismo esasperato e fuori dal tempo, avranno difficoltà a rispondere alla sfida cinese. Leggi

Le multinazionali continuano a farla franca

La tassa minima del 15 per cento alle aziende proposta dai ministri del G7 ufficializza una licenza di frodare concessa ai più ricchi. Serve un’imposta più alta. Leggi

pubblicità
Un reddito di base e un’eredità per tutti

La crisi del covid-19 ci obbliga a ripensare gli strumenti della ridistribuzione e della solidarietà. Anche perché il 50 per cento più povero della popolazione mondiale non ha mai avuto niente. Leggi

Per sostenere lo sviluppo serve una tassa universale per le multinazionali

Bisogna uscire dall’idea neocoloniale degli aiuti internazionali affidati alla buona volontà dei paesi ricchi e passare a una logica fondata sui diritti collettivi. Partiamo dai vaccini. Leggi

All’Europa servono nuovi mezzi per lottare contro le discriminazioni

Mentre negli Stati Uniti si apre il processo all’assassino di George Floyd, in Europa e in Francia i conflitti identitari s’inaspriscono. Leggi

Non c’è vera ripresa senza trasparenza fiscale

Un’inchiesta giornalistica rivela gli orrori finanziari del Lussemburgo, un paradiso fiscale nel cuore dell’Europa. È urgente cambiare profondamente il sistema economico. Leggi

La mappa del mondo disuguale

Il World inequality database ci propone un paragone sistematico della situazione in cui si trovano le classi popolari nelle diverse parti del mondo. Leggi

pubblicità
Anche i ricchi devono fare la loro parte

Senza una regolamentazione adeguata, negli ultimi decenni la finanza è diventata un gigantesco casinò. Tutti hanno dato e preso denaro in prestito in proporzioni mai viste. Aumentando le disuguaglianze. Leggi

Per un nuovo internazionalismo

È urgente adottare un nuovo modello di sviluppo, basato sulla giustizia economica e climatica: internazionalista negli obiettivi finali, ma sovranista nelle sue applicazioni. Leggi

Le ferite del passato sono ancora aperte

Le manifestazioni contro il razzismo pongono una questione cruciale: quella delle riparazioni legate a un passato coloniale e schiavista che non passa. Leggi

L’epoca della moneta verde

La crisi del covid-19 può accelerare l’adozione di un nuovo modello di sviluppo, più equo e sostenibile? Sì, ma a condizione di cambiare le priorità. Leggi

Un nuovo stato sociale per uscire dalla crisi

Il confinamento ha salvato migliaia di vite umane, ma da solo non può bastare. Per uscire dalla crisi bisogna sviluppare dei modelli economici e fiscali più equi. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.