Thomas Piketty

È un economista francese. Dirige l’École des hautes études en sciences sociales di Parigi. Il suo ultimo libro pubblicato in Italia è Le promesse tradite (Castelvecchi 2018).

Thomas Piketty
All’Europa servono nuovi mezzi per lottare contro le discriminazioni

Mentre negli Stati Uniti si apre il processo all’assassino di George Floyd, in Europa e in Francia i conflitti identitari s’inaspriscono. Leggi

Non c’è vera ripresa senza trasparenza fiscale

Un’inchiesta giornalistica rivela gli orrori finanziari del Lussemburgo, un paradiso fiscale nel cuore dell’Europa. È urgente cambiare profondamente il sistema economico. Leggi

pubblicità
La mappa del mondo disuguale

Il World inequality database ci propone un paragone sistematico della situazione in cui si trovano le classi popolari nelle diverse parti del mondo. Leggi

Anche i ricchi devono fare la loro parte

Senza una regolamentazione adeguata, negli ultimi decenni la finanza è diventata un gigantesco casinò. Tutti hanno dato e preso denaro in prestito in proporzioni mai viste. Aumentando le disuguaglianze. Leggi

Per un nuovo internazionalismo

È urgente adottare un nuovo modello di sviluppo, basato sulla giustizia economica e climatica: internazionalista negli obiettivi finali, ma sovranista nelle sue applicazioni. Leggi

pubblicità
Le ferite del passato sono ancora aperte

Le manifestazioni contro il razzismo pongono una questione cruciale: quella delle riparazioni legate a un passato coloniale e schiavista che non passa. Leggi

L’epoca della moneta verde

La crisi del covid-19 può accelerare l’adozione di un nuovo modello di sviluppo, più equo e sostenibile? Sì, ma a condizione di cambiare le priorità. Leggi

Un nuovo stato sociale per uscire dalla crisi

Il confinamento ha salvato migliaia di vite umane, ma da solo non può bastare. Per uscire dalla crisi bisogna sviluppare dei modelli economici e fiscali più equi. Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.