Eclissi

L’anello del Sole
Un evento raro
pubblicità
Arriva l’eclissi della superluna

Nella notte tra il 27 e il 28 settembre guardando il cielo si potrà assistere a un evento piuttosto raro: l’eclissi della superluna. Dal 1900 questo tipo di eclissi si è verificato solo cinque volte. Ma di cosa si tratta? Il video della Nasa. Leggi

L’eclissi lunare in timelapse 

Il Griffith Observatory di Los Angeles ha pubblicato un video in timelapse dell’eclissi lunare totale che si è verificata oggi ed è stata visibile in Asia, America Latina e gran parte del Nord America e dell’Australia. La Luna si tinge di rosso quando viene coperta dall’ombra della Terra. Le eclissi avvengono due o tre volte all’anno, quando il Sole, la Terra e la Luna si allineano e quest’ultima attraversa l’ombra del nostro pianeta.

L’eclissi è cominciata alle 3,25 di mattina, secondo il fuso orario del Pacifico. La fase dell’eclissi totale è durata cinque minuti.

L’eclissi in dieci secondi

Il timelapse dell’eclisse solare vista dal satellite Proba-2 e realizzato dall’Agenzia spaziale europea.

pubblicità
I danni che può provocare guardare l’eclissi

Spesso, dopo un’eclissi, molte persone che hanno guardato il sole a occhio nudo si preoccupano di possibili danni permanenti alla vista. Le persone lamentano, tra le altre cose, una visione confusa, cecità nel punto centrale o la percezione alterata di alcuni colori. Per esempio, nel resoconto del British Medical Journal dell’eclissi visibile dal Regno Unito l’11 agosto 1999, si scopre che dopo l’evento più di duemila persone chiamarono gli ospedali per presunti danni agli occhi. In gran parte si trattava di falsi allarmi ma in 14 persone furono riscontrati danni effettivi alla retina.

Gli studi indicano che il danno è in molti casi reversibile e scompare dopo alcune settimane, o anche dopo sei mesi. Tuttavia, in qualche caso le cellule della retina sono bruciate e perse per sempre. Poiché al momento non esiste un trattamento per questo danno della retina, secondo l’American Academy of Ophthalmology, l’unico strumento è la prevenzione. British Medical Journal

Nasi all’insù

Il 20 marzo migliaia di persone in tutta Europa hanno seguito l’eclissi solare, cominciata alle 9.30 e terminata alle 12. Leggi

L’eclissi a Milano
Spicchio di sole
pubblicità
Momenti di eclissi

Le foto più belle delle eclissi solari e lunari avvenute negli ultimi anni. Leggi

L’eclissi solare in diretta

Oggi la Luna passerà davanti al Sole, oscurando completamente la vista della stella dalla Terra. Nel nord dell’Europa si potrà osservare l’eclissi solare totale, un evento raro. L’oscuramento comincerà pochi minuti prima delle 9.30 e si concluderà verso le 12. Il telescopio robotico dell’osservatorio Slooh trasmette l’evento in diretta streaming. Ecco gli orari di massima copertura del disco solare in alcune città italiane.

Quando guardare l’eclissi nelle città italiane

Il 20 marzo la Luna passerà davanti al Sole, oscurando completamente la stella. Nel nord dell’Europa si potrà ammirare l’eclissi solare totale, un evento piuttosto raro. Nel resto del mondo si osserverà un’eclissi parziale: in Italia si andrà dal 68 per cento di Milano, al 56 per cento di Roma e al 50 per cento di Palermo. L’oscuramento comincerà alcuni minuti prima delle 9.30 e si concluderà poco prima delle 12. Ecco gli orari di massima copertura del disco solare in alcune città italiane.

Come sarà l’eclissi solare di domani

Un’animazione sull’eclissi solare di venerdì 20 marzo. Il video mostra cosa succederà e cosa si vedrà dai luoghi in cui la copertura del sole sarà maggiore. Leggi

pubblicità
Dove e come seguire l’eclissi solare del 20 marzo

Migliaia di persone hanno prenotato una vacanza nel nord della Scozia venerdì 20 marzo. Alcuni hanno scelto una crociera alle isole Fær Øer e alle Svalbard, ancora più a nord, scrive il Guardian. Sono i luoghi da cui si potrà ammirare l’eclissi solare totale, un evento piuttosto raro. Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.