Kommersant

è uno dei più noti settimanali russi. Di posizioni liberali, è stato fondato nel 1989.

Una notte sotto le bombe in Nagorno Karabakh

Nelle ultime quattro settimane il conflitto tra Armenia e Azerbaigian per il controllo della repubblica autoproclamata ha causato quasi mille morti. Un reportage dalla città di Stepanakert. Leggi

La morte sospetta di un neonazista mediatico

Maksim Martsinkevič detto Tesak aveva fatto fortuna filmando aggressioni a immigrati e omosessuali. Il suo suicidio in carcere lascia molti dubbi. Ma la sua storia racconta di una violenza tollerata dal sistema. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.