Russia

Russia

Capitale
Mosca
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Rublo russo
Superficie
Da Berlino piovono buone intenzioni sulla tregua in Libia

La conferenza sul conflitto non è stata inutile. Ma il testo presenta anche una grande debolezza: non esiste un controllore e non esistono sanzioni per coloro che non rispetteranno l’accordo. Leggi

A Berlino si cerca una via politica per la pace in Libia

I protagonisti libici e internazionali, come la Turchia e gli Emirati Arabi Uniti, stanno accelerando verso una nuova fase del conflitto. Le prossime mosse del generale Khalifa Haftar saranno decisive. Leggi

pubblicità
Perché Haftar non ha firmato l’accordo sulla tregua in Libia

L’uomo forte della Cirenaica non riceve sostegno solo da Mosca e dal 2014 ha fatto fallire ogni tentativo di cessate il fuoco. Leggi

Putin prepara la sua successione

Il presidente ha nominato un nuovo primo ministro russo e presentato una riforma costituzionale che lascia intendere che Putin non intende allontanarsi troppo dal potere nemmeno nel 2024. Leggi

I limiti del tentativo russo e turco di spegnere il conflitto in Libia

L’emergere della Russia e della Turchia come attori di guerra e al contempo mediatori di pace mostra che i tempi sono cambiati. L’Europa cercherà di recuperare terreno con la conferenza di Berlino. Leggi

pubblicità
Vladimir Putin si inserisce nelle crisi mediorientali

Dire che in questa regione si gioca il futuro del mondo sarebbe falso, ma di sicuro è in ballo una parte considerevole dei rapporti di forza della nostra epoca, tra potenze grandi e medie. Leggi

Nel nuovo decennio riparte la corsa agli armamenti

Il decennio appena cominciato rischia seriamente di essere segnato da un riarmo globale spinto da due fattori: le nuove rivalità tra le potenze e le rivoluzioni tecnologiche. Leggi

La versione di Putin sulla seconda guerra mondiale

Tra Mosca e Varsavia è in corso un’aspra polemica a proposito della memoria della seconda guerra mondiale, rivelatrice del clima sempre più teso tra Russia e l’Europa. Leggi

In Siria i civili sono ancora sotto attacco

La tragedia umanitaria in corso a Idlib rivela ancora una volta l’indifferenza internazionale nei confronti della popolazione siriana. Leggi

La squalifica per doping dovrebbe far paura a tutti i russi

Le stelle olimpiche saranno in gara sotto una bandiera neutrale. È l’ennesima prova che Putin fa di tutto per proteggere lo stato ma non i cittadini. Leggi

pubblicità
Il vertice a Parigi sull’Ucraina è comunque una buona notizia

Il fatto di aver organizzato un incontro per rilanciare una trattativa con un calendario per le prossime tappe, in particolare un cessate il fuoco nell’Ucraina orientale, è un risultato positivo. Leggi

Il vertice dei paesi emergenti in Brasile non fa scalpore

Si pensava che i Brics fossero un’alternativa al capitalismo globalizzato e potessero cambiare le regole del gioco. Ma non è stato così. Leggi

Educazione russa

Per la prima volta in Italia la mostra di Dmitry Markov, fotografo che racconta l’emarginazione nella provincia russa. Leggi

Trump è l’apprendista stregone della diplomazia

Il presidente degli Stati Uniti agisce d’istinto, e stavolta l’istinto l’ha persuaso a riportare a casa le truppe dalla Siria, dove ha lasciato il campo libero alla Turchia e alla Russia. Leggi

A San Pietroburgo, cercando un ritmo

Viaggiare con un figlio millennial vuol dire disporre sempre di tutte le informazioni utili per muoversi bene in una città sconosciuta. Ma non solo: vuol dire viaggiare con uno che capirà sempre delle cose fondamentali prima di te. Leggi

pubblicità
Ai funerali di Chirac si vede la diplomazia francese con la Russia

Il fatto che Vladimir Putin sia tornato in Francia due volte in due mesi potrebbe essere un incoraggiamento per la casa comune europea sognata da Gorbačëv. Leggi

La Russia dopo Putin

Per la prima volta in vent’anni la fiducia dei cittadini russi nel loro presidente è crollata. Perché? E perché ora? Se ne parlerà al festival di Internazionale. Leggi

La scommessa russa di Emmanuel Macron

Il presidente francese cerca di rilanciare i rapporti con Mosca con l’obiettivo di creare una “autonomia strategica” dell’Europa. Leggi

Il disarmo mondiale è più debole senza il trattato antimissile

Il trattato sui missili a medio raggio è scaduto il 2 agosto senza che la Russia o gli Stati Uniti provassero a salvarlo. Ora si apre una nuova epoca di incertezza. Leggi

Perché brucia il circolo polare artico

Quando bruciano zone umide come le torbiere significa che bisogna aumentare gli sforzi per tagliare le emissioni di gas serra e fermare il riscaldamento globale. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.