Lettonia

Lettonia

Capitale
Riga
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Euro
Superficie
Biker allineati
I governi europei cercano un accordo sul sistema delle quote

Oggi si incontrano a Praga i ministri degli esteri dei paesi europei contrari al sistema di quote per la ridistribuzione dei richiedenti asilo in Europa. Martedì a Bruxelles i ministri dell’interno dell’Unione discuteranno sulla possibilità di multare gli stati che rifiutano la proposta di Juncker, alla vigilia di un summit straordinario dei capi di stato e di governo. Leggi

pubblicità
Cresce la tensione tra Stati Uniti e Russia nel mar Nero

Un aereo militare russo ha intercettato una nave da guerra statunitense nel mar Nero. La marina americana ha chiarito che il cacciatorpediniere era impegnato in operazioni di routine. L’instabilità della regione spaventa gli alleati baltici di Washington. Leggi

Il ministro della difesa Raimonds Vejonis eletto presidente in Lettonia

Il ministro della difesa Raimonds Vejonis, del partito ecologista, è stato eletto dal parlamento presidente della Lettonia. Ha ottenuto le preferenze di 55 deputati su cento. Vejonis, 48 anni, è il primo capo di stato dei verdi dell’Unione europea. Prenderà il posto dell’uscente Andris Bērziņš, eletto nel 2011, che ha scelto di non candidarsi a un secondo mandato. Come ministro della difesa, Vejonis ha preso una posizione ferma nei confronti della Russia, le cui ingerenze nell’est dell’Ucraina hanno sollevato un’ondata di inquietudine in tutta la regione. Prima di essere nominato ministro della difesa nel gennaio del 2014, aveva ricoperto l’incarico di ministro dell’ambiente.

Il parlamento lettone, convocato in seduta straordinaria, elegge il presidente a maggioranza assoluta e a scrutinio segreto ogni quattro anni. Ha dovuto scegliere tra quattro candidati: oltre a Vejonis erano in corsa Mārtiņš Bondars, dell’Associazione lettone delle regioni, d’ispirazione centrista, Sergejs Dolgopolovs, dei russofoni di Saskaņa, e il giudice della Corte di giustizia europea Egils Levits.

Addestramento nei ghiacci
pubblicità
Aereo lettone scortato da due aerei militari britannici

Due aerei militari britannici hanno intercettato un aereo lettone nel sud del Regno Unito e lo hanno costretto ad atterrare nell’aeroporto di Stansted per controlli di sicurezza.

L’aereo era scomparso dai radar e i controllori di volo non riuscivano a mettersi in comunicazione con l’equipaggio.

L’aereo Antonov An-26 è atterrato intorno alle 18.15 (ora italiana) e sono in corso i controlli. La popolazione del Kent ha avvertito una forte esplosione dovuta alla rottura della barriera del suono da parte degli aerei militari. Bbc, Itv

La crisi ucraina entra nel vivo

Mosca continua ad aprire nuovi fronti di tensione in Europa orientale, costringendo Ue e Stati Uniti a preparare una controffensiva. Leggi

L’Ucraina e gli equilibri mondiali

L’annessione della Crimea avrà profonde ripercussioni sulla diplomazia internazionale e sui rapporti di forza in Medio Oriente. Leggi