Le Monde

È un quotidiano francese.

L’Iran corre verso il baratro

Che futuro può avere un paese che uccide i suoi giovani? In Iran il sangue scorre ormai da più di due mesi. Il regime è abituato alla repressione, e nessuno mette in dubbio... Leggi

Attraverso Gaza

Reportage dalla Striscia di Gaza. Per raccontare come vivono i suoi abitanti, schiacciati tra l’embargo israeliano e le imposizioni di Hamas, che controlla questa parte del territorio palestinese Leggi

pubblicità
La riconquista di Cherson cambia il conflitto

Il ritiro delle truppe russe oltre il fiume Dnepr espone la Crimea agli attacchi dell’artiglieria ucraina. Kiev cercherà di evitare che la Russia sfrutti l’inverno per ricostituire le sue forze Leggi

Lo scontro tra Parigi e Roma sull’accoglienza dei migranti

Italia e Francia hanno avuto un duro scambio di accuse su chi avrebbe dovuto far attraccare la nave umanitaria Ocean Viking, che alla fine è andata a Tolone Leggi

È il momento di risarcire il sud del mondo

Finora i paesi ricchi non hanno voluto quantificare i danni subiti da quelli poveri a causa della crisi climatica. Ma, in occasione della conferenza in Egitto, i toni del dibattito sono cambiati Leggi

pubblicità
In migliaia a Roma per chiedere la pace

Nonostante le divisioni sull’invio di armi all’Ucraina, la sinistra ha sfilato unita contro la guerra. E ne ha approfittato per contestare le decisioni del governo Meloni sull’immigrazione Leggi

Aborti invisibili

In Marocco tutto ciò che riguarda la sessualità è tabù. Ma la morte di una ragazza che si era sottoposta a un’interruzione di gravidanza clandestina ha riacceso un dibattito molto sentito Leggi

Elon Musk non è la soluzione

Quando Elon Musk si è messo in testa di comprare Twitter ha suscitato lo stupore generale. Perché l’uomo più ricco del mondo avrebbe dovuto spendere 44 miliardi di dollari... Leggi

Come andarono davvero le bonifiche fasciste

Il recupero dell’agro pontino voluto da Benito Mussolini fu un’operazione di propaganda. Solo una minima parte del progetto iniziale fu completata Leggi

Simboli fuori tempo

Le gigantesche torri Duo di Jean Nouvel a Parigi sono l’esempio di un tipo di architettura da superare Leggi

pubblicità
Sfida alla fine del mondo

La guerra in Ucraina e gli effetti del riscaldamento globale hanno fatto tornare l’Alaska, il territorio statunitense più vicino alla Russia, al centro dell’attenzione Leggi

L’estrema destra ai vertici delle istituzioni

Ignazio La Russa presiederà il senato, e Lorenzo Fontana la camera. Uno ha fatto parte del Movimento sociale, l’altro è contro i matrimoni omosessuali e sostiene Vladimir Putin Leggi

La rappresaglia di Mosca

La Russia ha risposto all’attacco al ponte di Kerč bombardando obiettivi civili in tutta l’Ucraina. Un’escalation dettata dai falchi del regime di Putin Leggi

Giochi invernali insostenibili

Noto soprattutto per i deserti e il caldo estremo, il regno dell’Arabia Saudita è stato scelto il 4 ottobre per organizzare i Giochi panasiatici invernali del 2029. Non... Leggi

La magia delle Lofoten

D’estate le isole norvegesi offrono escursioni in montagna e nuotate nei laghi. D’inverno si può sciare e ammirare l’aurora boreale Leggi

pubblicità
La vittoria di Giorgia Meloni

Fratelli d’Italia è il primo partito e la destra ha la maggioranza in parlamento nonostante il crollo della Lega. Il centrosinistra delude le aspettative, mentre i cinquestelle vanno meglio del previsto Leggi

La postfascista Meloni non dispiace alle aziende italiane

Un’eventuale vittoria della candidata di Fratelli d’Italia alle elezioni del 25 settembre non suscita più la stessa avversione che avrebbe provocato qualche anno fa tra le élite imprenditoriali italiane, scrive il corrispondente di Le Monde. Leggi

Izjum è diventata la città dei morti

Nella città dell’Ucraina orientale rimasta fino alla metà di settembre sotto il controllo russo sono state scoperte diverse fosse comuni. Vitaly si è occupato delle sepolture e afferma che i morti sono tutti civili. Leggi

La fuga in avanti del Cremlino

Mobilitazione dei riservisti, minaccia nucleare e referendum sull’annessione delle regioni occupate. Il governo russo spera di fermare così la controffensiva ucraina ed evitare la disfatta Leggi

La campagna elettorale ha ignorato l’ambiente

I principali candidati alle elezioni hanno dedicato pochissimo spazio al clima: appena lo 0,5 per cento dei loro interventi in tv tra il 21 agosto e il 4 settembre Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.