Fumetti

Il salone del fumetto mette al centro i migranti e il Mediterraneo

Secondo festival di fumetti in Italia per importanza, dopo Lucca Comics & Games, Comicon ha scelto di mettere in primo piano Corto Maltese, Gipi – come ospite d’onore – e gli autori arabi e africani che raccontano le migrazioni. Leggi

Surgelati

Un progetto collettivo di musica, parole e fumetti, che cerca di raccontare in maniera insolita e straniante il tema della migrazione. Leggi

pubblicità
Scavare fossati, nutrire coccodrilli

Dal 10 novembre il Maxxi di Roma ospita la prima personale di Zerocalcare, fumettista italiano. Leggi

Il boom del fumetto americano 

Per prepararsi all’estate ecco un viaggio tra le novità del fumetto indipendente americano, statunitense e canadese. Leggi

Tra fotografia e graphic novel 

Carlos Spottorno per tre anni ha viaggiato con un giornalista per raccontare la crisi dei migranti in Europa. Al festival di Internazionale a Ferrara terrà il workshop Tra foto e disegno. Leggi

pubblicità
Will Eisner, il maestro dei maestri

Quest’anno la manifestazione Arf! Il festival del fumetto a Roma propone una retrospettiva dedicata a uno dei grandi autori del fumetto statunitense e padre del graphic novel. Leggi

La vita disegnata di Guy Delisle

“Il fumetto è il mio mezzo di comunicazione e il disegno è lo strumento più immediato per spiegare qualcosa”, racconta il fumettista canadese. Leggi

BilBolBul conferma la forza del fumetto come forma di arte visiva 

Da Jacovitti a Rodolphe Töpffer l’edizione 2017 del festival curato da Hamelin si lascia ammirare attraverso i cataloghi e alcune mostre aperte fino a gennaio. Leggi

L’anno di Lorenzo Mattotti

In primavera l’uscita del graphic novel Ghirlanda. Poi l’importante esposizione dei suoi primi lavori a Udine e a Bologna e il premio come miglior romanzo a fumetti dell’anno. Il ritorno alle origini dell’illustratore italiano. Leggi

Lucca comics è una bolla felice con pregi e difetti

Una vera felicità, l’ultima edizione di Lucca Comics. Sia per i tanti visitatori, sia per un palmarès che ha visto il ritorno di un poeta del fumetto. Leggi

pubblicità
Le Macerie prime di Zerocalcare

“Quando mi guardo intorno vedo un sacco di macerie”. L’autore di fumetti romano parla del suo ultimo libro e racconta le sue paure e le sue passioni. Leggi

Ho provato a raccogliere il testimone di Hugo Pratt

Marco Steiner racconta il suo incontro con il creatore di Corto Maltese e la scelta di seguire le tracce del marinaio. Leggi

Il meraviglioso mondo dei manga

Una grande mostra a Roma celebra il fumetto asiatico, da quello giapponese a quello cinese, fino a quello di paesi più piccoli come il Bhutan o la Corea del Nord. Leggi

Così in basso, un fumetto sulla terra

Cosa provoca gran parte delle guerre? Molti diranno: la religione. Ma che ruolo hanno i confini, l’inquinamento, i muri? Leggi

Hugo Pratt lungo la linea latina

E se il fumetto italiano avesse sviluppato una sua linea grafico-estetica molto apprezzata all’estero? Corto Maltese, nato cinquant’anni fa, è al centro di questa tendenza editoriale. Leggi

pubblicità
Tom Tomorrow trasforma le notizie in fumetti

Il fumettista statunitense terrà un workshop al festival di Internazionale a Ferrara. Leggi

Rabbia massima contro salario minimo

Fin dall’inizio del novecento il salario minimo è stato un meccanismo di sicurezza fondamentale per i lavoratori. Una storia a fumetti. Leggi

Ghirlanda, il nuovo graphic novel di Lorenzo Mattotti

“Oltre i sospiri delle nubi, tra gli orizzonti del crepuscolo, si stende la terra di Ghirlanda”. Così lo scrittore Jerry Kramsky, sceneggiatore storico di Lorenzo Mattotti, descrive il mondo di Ghirlanda, il nuovo graphic novel della coppia che torna a collaborare insieme a 15 anni da Jekyll e Hyde. Leggi

Come Nina Bunjevac salverà il mondo dei fumetti

Con Fatherland, una delle migliori graphic novel del 2016, l’artista serbocanadese riesce a dare un contributo originale al genere dell’autobiografia a fumetti ed è un’autrice con cui tutti dovremo fare i conti. Leggi

Jirō Taniguchi, il maestro del fumetto

L’11 febbraio 2017 è morto a 69 anni il fumettista giapponese Jirō Taniguchi. Un maestro nell’uso dello spazio all’interno delle singole vignette e della loro perfetta concatenazione spaziale all’interno della tavola. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.