Michelle Bachelet

L’Onu e la repressione degli uiguri

La criticata visita in Cina della commissaria delle Nazioni Unite ai diritti umani è solo l’ultimo esempio di quanto negli ultimi anni sia cresciuta l’influenza cinese negli organismi internazionali. Leggi

Scontri con la polizia al corteo degli studenti in Cile

Migliaia di persone hanno manifestato a Santiago del Cile contro la riforma del sistema scolastico. Gli studenti chiedono un’istruzione pubblica gratuita e di qualità. Durante il corteo ci sono stati scontri tra alcuni manifestanti violenti e le forze di sicurezza. Il video dell’Afp. Leggi

pubblicità
Il Cile avrà una nuova costituzione.
Il Cile avrà una nuova costituzione. La presidente Michelle Bachelet ha annunciato che il suo governo ha avviato i lavori per scrivere una nuova carta costituzionale per il paese.  L’attuale costituzione risale al regime di Augusto Pinochet.
La campagna video per chiedere la legalizzazione dell’aborto in Cile

In Cile, dove l’aborto è illegale, una ong ha pubblicato una serie di video tutorial per ottenere l’interruzione di gravidanza. I filmati fanno parte di una campagna che punta a favorire la legalizzazione dell’aborto terapeutico, dopo la proposta presentata in parlamento dalla presidente Bachelet. Leggi

La presidente del Cile chiede le dimissioni dei ministri del governo

La presidente del Cile, Michelle Bachelet, ha chiesto a tutti i ministri del suo governo di dare le dimissioni e ha annunciato la formazione di una nuova squadra nei prossimi giorni. In un’intervista a Canal 13, la presidente ha spiegato che il rimpasto è necessario per promuovere le riforme. La popolarità del governo è scesa al 31 per cento, mentre la fiducia e la credibilità del sistema politico è crollata a causa di diversi scandali di corruzione scoppiati nel paese.

Uno in particolare coinvolge direttamente la presidente, accusata di avere usato la sua influenza per far ottenere al figlio e alla nuora un prestito da dieci milioni di dollari.

pubblicità
Il Cile approva le unioni civili per le coppie omosessuali

La presidente cilena, Michelle Bachelet, ha firmato un disegno di legge che introduce le unioni civili per le coppie omosessuali. La legge, chiamata Acuerdo de unión civil, entrerà in vigore a ottobre. La norma dà alle coppie di conviventi le stesse garanzie di quelle sposate: entrambi i partner possono ricevere i benefici pensionistici, ereditare i beni e i piani sanitari.

“Più di due milioni di persone convivono in Cile. Oggi vengono riconosciuti i loro diritti”, ha dichiarato la presidente Bachelet. Le associazioni per i diritti gay hanno accolto in modo favorevole l’approvazione del disegno di legge, augurandosi che sia un passo ulteriore verso l’approvazione dei matrimoni omosessuali.

Il Cile è stato per molto tempo uno dei paesi più conservatori dell’America Latina e nel 2004 è stato uno degli ultimi paesi nel mondo a legalizzare il divorzio, fa notare il New York Times.

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.