Junko Terao

È l’editor di Asia e Pacifico di Internazionale. Su Twitter: @junkoterao

Junko Terao
La Corea del Nord alle prese con il covid

Per due anni Pyongyang ha detto che la pandemia aveva lasciato il paese indenne, ora però lancia l’allarme. Ma come funziona la sanità nordcoreana? E che strumenti ha per affrontare l’emergenza? Leggi

A Tokyo con Daidō Moriyama e Shōmei Tōmatsu

Le ossessioni urbane di due grandi fotografi giapponesi, in mostra al Maxxi di Roma. Leggi

pubblicità
Shanghai è nel caos ma il governo non cambia linea

Il lockdown di Shanghai, che tiene in casa 26 milioni di persone, mostra i limiti dell’intervento sanitario in Cina, dove il consenso di Xi Jinping, che corre per il terzo mandato, dipende anche da quanto rimarrà in salute il paese. Leggi

L’India, alleata scomoda dell’occidente

La posizione di New Delhi sulla guerra in Ucraina è stata ambigua fin dall’inizio e sta diventando sempre più imbarazzante per i suoi partner nell’Indo-Pacifico. Leggi

La Corea del Sud ha un nuovo presidente misogino

In quelle che saranno ricordate come le elezioni meno coinvolgenti della storia sudcoreana, il conservatore Yoon Suk-yeol ha sconfitto per 263mila voti l’avversario democratico Lee Jae-myung. Leggi

pubblicità
La guerra di Putin e l’ambiguità di Pechino

Pechino si è astenuta dal condannare l’aggressione russa al Consiglio di sicurezza dell’Onu, ma non ha votato insieme alla Russia. Sono segnali che indicano il disagio cinese di fronte alla situazione. Leggi

Tutti pazzi per Eileen Gu

La stella dello sci acrobatico è cresciuta negli Stati Uniti ma gareggia per la Cina. È figlia di un’élite che si muoveva liberamente tra i due paesi: con il deteriorarsi dei rapporti tra Pechino e Washington, potrà farlo sempre meno. Leggi

Il kiwi della discordia

Il vano tentativo della neozelandese Zespri di riprendere il controllo delle coltivazioni illegali di kiwi in Cina è il sintomo dell’impotenza del piccolo paese di fronte al gigante asiatico. Leggi

La crisi umanitaria è l’unica certezza rimasta agli afgani

Mentre a Oslo sono in corso delle trattative con i rappresentanti dei taliban, le sanzioni stanno riducendo alla fame la popolazione: molti non ricevono lo stipendio da mesi, gli aiuti sono bloccati e si moltiplicano storie di disperazione. Leggi

Chi, al contrario di Djokovic, resta prigioniero nel Park hotel

Il tennista, fermato alla frontiera perché non vaccinato contro il covid-19, è stato liberato. Ma nell’hotel-prigione in cui era stato trattenuto le persone raccontano di essere ancora rinchiuse come in una gabbia. Leggi

pubblicità
In Asia, una newsletter sull’Asia e il Pacifico 

Arriva una volta alla settimana, il sabato, e racconta cosa succede in Asia e nel Pacifico Leggi

Dov’è finito Kim Jong-un?

Le congetture sulla sorte del leader nordcoreano alimentano un’incertezza che potrebbe costare cara ai vicini di Seoul. Leggi

Le ragazze del J-pop

Ecco le J・ガールズ, anni sessanta giapponesi emersi trent’anni dopo. Leggi

Un’italiana a Pyongyang

Un memoir su quattro anni vissuti in Corea del Nord che rende il paese un po’ meno alieno. Nessun romanzo, saggio o resoconto di viaggio ci era riuscito così bene. Il libro sarà presentato al festival di Internazionale. Leggi

Taiwan, l’isola che non c’è

Sempre più isolata al livello diplomatico, da sessant’anni Taiwan è “l’altra Cina” e cerca di preservare con difficoltà la sua indipendenza da Pechino. Leggi

pubblicità
Sulle tracce di Michelangelo Antonioni in Cina

Nel 1972 il regista girò il documentario Chung Kuo, Cina. Visitare oggi i luoghi filmati da Antonioni permette di capire come è cambiato il paese a quarant’anni dalla sua apertura all’economia di mercato. Leggi

Tokyo

Il ritratto della metropoli attraverso la stampa giapponese. Il quarto numero di Internazionale extra si compra in edicola. Leggi

Un summit storico per Kim Jong-un

Alla fine l’incontro tra Kim Jong-un e Donald Trump c’è stato, peccato che si sia esaurito in poco più di una grande photo opportunity i cui effetti a medio termine non sono poi così certi. Leggi

Prove di disgelo tra Washington e Pyongyang

Sta per scoppiare la pace nella penisola coreana? A giudicare dagli annunci degli ultimi giorni sembrerebbe di sì, ma la storia ci ha insegnato che lo scetticismo è d’obbligo. Leggi

Una voce fuori dal coro sulla crisi coreana

Privi di una strategia per la crisi coreana, i funzionari della Casa Bianca cercano ispirazione in un libro del 2010 dello studioso americano Brian R. Myers. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.