Ukip

Il leader dell’Ukip Nigel Farage si è dimesso.
Il leader dell’Ukip Nigel Farage si è dimesso. Farage non lascerà il suo seggio da europarlamentare, ma abbandonerà la guida del partito che ha fondato. Dopo aver raggiunto il suo obiettivo con la vittoria della Brexit al referendum del 23 giugno, Farage ha detto che “vuole riprendersi la sua vita”.
Nigel Farage ritira le sue dimissioni

Il leader dell’Ukip Nigel Farage ha ritirato le sue dimissioni, annunciate la settimana scorsa dopo i risultati delle elezioni generali nel Regno Unito. L’Ukip ha ottenuto un solo seggio al parlamento britannico e Nigel Farage non è riuscito ad ottenere la maggioranza nel collegio nel quale era candidato, Thanet South, dove ha preso solo il 32 per cento delle preferenze.

“Farage ha ritirato la sua candidatura e resterà il leader dell’Ukip”, ha dichiarato il presidente del partito, Steve Crowther, che ha respinto all’unanimità le dimissioni del leader.

pubblicità
Un secondo seggio per l’Ukip alla camera dei comuni

Gli euroscettici dello United Kingdom independence party (Ukip) hanno conquistato un secondo seggio alla camera dei comuni del Regno Unito.

Mark Reckless, che ha lasciato il partito conservatore a settembre, ha battuto il candidato dei tory con più di tremila voti di vantaggio, nelle elezioni legislative suppletive nella contea meridionale di Rochester and Strood, convocate dopo le dimissioni di un deputato conservatore. Bbc

Cameron è debole e insegue gli euroscettici

Il 20 novembre dal collegio elettorale di Rochester e Strood, nel sud dell’Inghilterra, potrebbe arrivare al parlamento britannico il secondo deputato dell’United Kingdom independence party (Ukip). Mark Reckless, eletto nel 2010 con i conservatori e passato agli euroscettici di Nigel Farage a settembre, dovrà affrontare nuovamente le urne per rimanere a Westminster. Leggi

Perché Merkel ha abbandonato Cameron

Secondo la cancelliera tedesca il premier britannico non può pretendere di rinegoziare l’adesione del Regno Unito all’Unione europea. A quanto pare l’obiettivo della Germania è spaccare i tory sui temi dell’euroscetticismo e della xenofobia in modo da spianare la strada ai laburisti nel 2015. Leggi

pubblicità
Grillo sceglie Farage e svolta a destra

L’alleanza con l’Ukip tradisce le idee originarie del Movimento 5 stelle, ma ormai quasi nessuno dei suoi elettori se le ricorda più. Leggi

Le lezioni di Livorno

La vittoria del Movimento 5 stelle nella roccaforte della sinistra dimostra che il rinnovamento del Pd deve proseguire anche a livello locale. Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.