Gwynne Dyer

È un giornalista canadese che vive a Londra. Autore di libri, documentari e programmi radiofonici, scrive una column di politica internazionale che è pubblicata in più di cento giornali di tutto il mondo.

Gwynne Dyer
Il clima e la disoccupazione sono i nodi della nostra epoca

La lotta al cambiamento climatico diventa irrinunciabile mentre l’economia mondiale subisce una trasformazione che minaccia milioni di posti di lavoro. Leggi

Un brutto accordo per riportare i rohingya in Birmania 

Il Bangladesh ha accettato una proposta birmana per rimpatriare i profughi. Ma senza un intervento dell’Onu la pulizia etnica proseguirà indisturbata. Leggi

pubblicità
Il trattato antimissile va protetto da Trump e Putin

Il Cremlino e la Casa Bianca agiscono per accontentare gli apparati militari e gli esperti che scoprono nuove “minacce” per incrementare la vendita di armi. Leggi

L’Africa non ha bisogno di un’esplosione demografica

Ci sono presidenti, come il tanzaniano John Magufuli, che esortano le donne dei loro paesi a fare più figli. Ma non è una politica lungimirante. Leggi

Uccidere il giornalista Khashoggi è stato peggio che un crimine

Se gli stranieri non vorranno o non potranno far cadere Mohammed bin Salman, probabilmente ci penserà la sua stessa famiglia. Leggi

pubblicità
Il futuro incerto del pianeta Terra

È ormai tempo di chiederci quale direzione prendere sul piano del rifornimento energetico. Sfruttare solo il petrolio sembra la strada sbagliata. Leggi

Dal caso Skripal emerge l’incompetenza dei servizi segreti russi

Due turisti improbabili, spiegazioni che non reggono, informazioni sbagliate. L’intervista rilasciata a una tv russa dai presunti responsabili dell’attentato alla spia Sergej Skripal è stata un fiasco. Leggi

L’India fa un passo nel futuro cancellando le leggi contro i gay

Esiste davvero qualcosa che potremmo definire cultura globale? Prendiamo il caso dei diritti degli omosessuali. Leggi

In Brasile la sinistra è sempre più debole

Lula non potrà candidarsi alle presidenziali e il Partito dei lavoratori ha dieci giorni per per nominare l’ex sindaco di São Paulo, Fernando Haddad. Ma la situazione è molto complicata. Leggi

L’offensiva finale di Assad per riconquistare la Siria

Se l’operazione di riconquista di Idlib proseguirà senza incidenti legati a un intervento turco o americano, sarà l’ultima grande battaglia della guerra civile siriana. Leggi

pubblicità
La Corte penale internazionale sfida il presidente filippino

La “guerra alla droga” di Rodrigo Duterte ha causato migliaia di morti. L’inchiesta della Corte non serve a rovesciarlo, ma a ristabilire la legalità. Leggi

La decisione che cambiò il corso del ventesimo secolo

La decisione tedesca di attaccare i rifornimenti al Regno Unito nel 1917 causò l’entrata in guerra degli Stati Uniti. E le altre sanguinose guerre del novecento. Leggi

La Terra rischia di restare a secco

Nell’emisfero nord è un’estate apocalittica: incendi fuori controllo, ondate di calore, acquazzoni torrenziali e inondazioni bibliche. Eh già, si tratta di proprio di cambiamenti climatici. Come andranno a finire le cose? Leggi

La primavera asiatica è rimasta incompiuta

Prima della primavera araba c’era stata la primavera del sudest asiatico: Filippine, Birmania, Thailandia e Indonesia. Sembrava che la democrazia avesse messo radici profonde. Oggi la situazione è sconfortante. Leggi

La scommessa elettorale dell’opposizione pachistana

La posta in gioco in queste elezioni è la pace nel subcontinente indiano e la liberazione del Pakistan dal fardello del potere militare. Leggi

pubblicità
Le alleanze variabili tra Nato, Trump e Putin

Nonostante la consueta tempesta di affermazioni contraddittorie e improvvisate, la settimana di Donald Trump ha fatto emergere un paio di evidenti verità. Leggi

Londra uscirà malconcia dall’Unione europea

Le dimissioni di due ministri sostenitori della Brexit mostrano le profonde spaccature dei tory che cercano di rimanere disperatamente al potere. Leggi

Trump lancia la guerra commerciale alla Cina

Il 6 luglio scattano i nuovi dazi doganali tra gli Stati Uniti e la Cina. I leader dei due paesi sono in gara per mantenere la supremazia sui mercati mondiali. Leggi

L’Arabia Saudita resta una dittatura nonostante le riforme

Gioia e orgoglio per le donne saudite che finalmente hanno avuto il permesso di guidare. Ma per cambiare il paese servirà molto altro. Leggi

Erdoğan mette alla prova la democrazia turca

Non esiste alcuna possibilità di un lieto fine per le elezioni di domenica prossima in Turchia. Leggi

pubblicità