La seconda vita di Giles Duley

21 novembre 2014 12:32

Nel 2011 il fotografo britannico Giles Duley è saltato su una mina in Afghanistan, mentre seguiva una pattuglia di soldati statunitensi. Ha rischiato di morire e ha subìto l’amputazione parziale di tre arti.

Ma dopo una serie di operazioni ha ricominciato a lavorare per raccontare le storie delle vittime delle guerre. Ed è tornato in Afghanistan. Questa è la sua storia.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.