VIDEO
In cammino con i siriani sulla rotta balcanica

In cammino con i siriani sulla rotta balcanica

09 febbraio 2016 12:26

Nizar Shoukry è un dentista siriano originario di Aleppo che, da trent’anni, vive a Zagabria. Tre anni fa ha ottenuto un nuovo incarico nella clinica di Tovarnik, piccola località croata al confine con la Serbia. A partire dalla scorsa estate, all’improvviso, si è riaperta la cosiddetta rotta balcanica per il passaggio dei migranti e la sconosciuta Tovarnik è diventata un importante punto d’accesso all’Europa per migliaia di profughi siriani.

Il dottor Shoukry è l’unico a sapere l’arabo e si ritrova a vivere in prima persona gli effetti della guerra in Siria, suo paese natale, e a fare da mediatore tra autorità croate e profughi. Per migliaia di persone esauste dopo un lungo e difficile viaggio a piedi, trovare qualcuno che parla la loro lingua e li ascolti è un aiuto fondamentale.

Il reportage di Valeria Brigida e Giuseppe Chiantera.

Di Valeria Brigida si può vedere anche il reportage dal canale di Sicilia della serie Borderline.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.