Migranti

Ogni giorno centinaia di persone si mettono in viaggio per cercare di raggiungere l’Europa. Sognano una vita migliore, ma spesso finiscono tra le mani dei trafficanti o in centri di detenzione.

Un passo storico nella riforma del regolamento di Dublino sull’asilo

Il cuore della nuova legge è l’abolizione del criterio del primo paese di accesso del richiedente asilo in Europa, che viene sostituito con un meccanismo permanente e automatico di ricollocamento secondo un sistema di quote. Leggi

Storie di italiani senza cittadinanza

Tre ragazzi raccontano quanto è difficile essere italiani di fatto ma non di diritto: una vita fatta di burocrazia, opportunità negate e grandi contraddizioni. Leggi

pubblicità
La strategia italiana per fermare i migranti in Libia è in crisi?

Cinquemila migranti e rifugiati sono rinchiusi nei centri di detenzione a Sabrata, in condizioni estreme dopo la fine dei combattimenti tra gruppi rivali. Leggi

Cose di questo mondo

Due appuntamenti curati da Internazionale, in collaborazione con il Romaeuropa festival, per parlare di migrazioni e violenza sulle donne. Leggi

Negli occhi di Giles Duley

Il lavoro del fotografo Giles Duley sulla crisi dei migranti in Europa e in Medio Oriente, in mostra a Londra. Leggi

pubblicità
L’Onu vuole aprire un centro di transito per i profughi in Libia

L’Unhcr sta negoziando con il governo di Tripoli la possibilità di aprire un campo profughi nella capitale che possa ospitare almeno mille persone in transito. Leggi

Belgio, Italia e Sudan collaborano per i rimpatri dei migranti

Una polemica simile a quella scoppiata in Italia nel 2016 travolge il governo belga, accusato di calpestare i diritti umani e di corteggiare l’estrema destra. Leggi

La casa in cui si combatte la violenza sulle donne

Che cos’è la violenza contro le donne e come si previene? La storia di Lucha y siesta, un centro antiviolenza fuori dai canoni, e delle donne che lo abitano. Leggi

Le vite divise dal muro tra Messico e Stati Uniti

L’America fa di tutto per impedire a migliaia di migranti di entrare, ma ha bisogno dei lavoratori stranieri per tenere in piedi l’industria agroalimentare californiana. Leggi

Lascio pezzi del mio cuore in Italia

Negli spostamenti per presentare L’ordine delle cose ho riflettuto sul mondo che continua a cambiare insieme alle definizioni di ciò che consideriamo patria. Leggi

pubblicità
Le radici del nazionalismo nella nuova Europa

Lo scontro tra i paesi dell’Europa occidentale e quelli centrorientali sui valori della democrazia ha motivi storici, però è anche frutto di manipolazioni politiche. Leggi

Lo zingaro filosofo e la dea con le lentiggini 

A Chicago fa caldissimo e la notte è impossibile dormire. Sono già passate due settimane dal nostro incontro fortuito quando, un venerdì sera, mi chiama. Leggi

Il razzismo in Libia ha radici profonde

“Non è facile essere neri in Libia”, mi ha detto Noah. Sono d’accordo ma in Libia non lo ammettiamo, e ci ripetiamo che siamo tutti uguali agli occhi di Allah. Leggi

I migranti prigionieri sull’isola dei granchi in Australia

A Christmas island ogni anno si verifica la più grande migrazione di granchi della Terra. Ma sull’isola vengono anche detenuti a tempo indeterminato i profughi che cercano di raggiungere l’Australia via mare. Leggi

Il primo filosofo zingaro di Chicago

Sono arrivato negli Stati Uniti poverissimo. La ragazza dai capelli rossi mi fa un sacco di domande, mi chiedo se per caso non lavori per l’immigrazione. Leggi

pubblicità
Perché i rifugiati a Roma vivono nelle case occupate

Come si vive in un palazzo occupato e perché molti rifugiati in Italia da anni non riescono a trovare alternative. Leggi

Cronaca di un salvataggio in mare

Il 25 luglio 2017 l’ong Proactiva open arms ha soccorso 168 persone al largo della Libia. A bordo del gommone c’erano anche tredici cadaveri. Leggi

Il mondo in breve

L’Europa chiede il ricollocamento dei rifugiati, un piano per la Brexit, il Louvre Abu Dhabi: cos’è successo oggi nel mondo. Leggi

L’autunno della politica

È stata un’estate lunghissima, caldissima e inquieta. Le foto che ci portiamo con noi ci dicono molto su come è andata, e cosa ci aspetta per l’autunno. Leggi

Nuovo sgombero per i rifugiati eritrei di piazza Indipendenza

All’alba la polizia ha rimosso il presidio delle famiglie eritree ed etiopi, sgomberate dal palazzo di piazza Indipendenza il 19 agosto. Ma i rifugiati non hanno intenzione di andarsene. Leggi

pubblicità