Migranti

Ogni giorno centinaia di persone si mettono in viaggio per cercare di raggiungere l’Europa. Sognano una vita migliore, ma spesso finiscono tra le mani dei trafficanti o in centri di detenzione.

I migranti senza nome nel canale della Manica

La prospettiva interna impedisce a Francia e Regno Unito di trovare una soluzione agli attraversamenti della Manica e rischia di strumentalizzare la morte di 27 persone. Leggi

L’Europa resta immobile dopo il dramma dei migranti nella Manica

Di fronte ai migranti morti nel canale della Manica, nel Mediterraneo, o al confine tra Bielorussia e Polonia, noi, abitanti della ricca Europa non abbiamo ancora risposte, per egoismo nazionale, paura dei populismi o calcolo politico. Leggi

pubblicità
L’Europa resiste al ricatto di Lukašenko

La crisi umanitaria è destinata a diventare sempre più internazionale, con il coinvolgimento anche della Russia e della Nato. Ma i paesi dell’Unione europea sono decisi a dimostrare al dittatore bielorusso che la sua strategia non funzionerà. Leggi

La crisi alla frontiera polacca può diventare una trappola per l’Europa

Una reazione puramente securitaria che non tenga conto della crisi umanitaria o una reazione politica insufficiente sarebbero un fallimento del progetto europeo. Leggi

Alla frontiera polacca una crisi umanitaria orchestrata da Minsk

In ritorsione alle sanzioni imposte dall’Unione europea il regime bielorusso favorisce l’arrivo di migliaia di migranti e il loro passaggio in Polonia. Varsavia protesta, ma a nessuno sembra interessare la sorte dei profughi. Leggi

pubblicità
Una campagna per abolire Frontex e ciò che rappresenta

L’agenzia europea può contare su un bilancio di 543 milioni di euro. Le sue azioni provocano la sofferenza di migliaia di profughi e servono solo a quei partiti che presentano l’immigrazione come una minaccia alla sicurezza. Leggi

La criminalizzazione dei migranti passa per l’accusa di essere scafisti

Una nuova analisi sugli arresti dei migranti rileva che dal 2013 più di duemila persone sono state arrestate con l’accusa di essere scafisti: inchieste frettolose e approssimative che però hanno portato a pene molto severe. Leggi

I nuovi muri europei contro i migranti

Davanti alla possibilità di una nuova ondata di profughi in particolare provenienti dall’Afghanistan, dodici paesi europei hanno chiesto a Bruxelles di finanziare la costruzione di nuovi muri. Leggi

Tutte le anomalie di un’inchiesta

Uso indiscriminato delle intercettazioni, testimoni chiave che ritrattano, trascrizioni inesatte, sentenze ignorate: quello che non torna nel caso di Domenico Lucano. Leggi

La Bielorussia usa i migranti per fare pressione sull’Unione europea

La Polonia, che come i vicini baltici accoglie migliaia di esiliati e attivisti bielorussi, accusa il regime di Lukašenko di portare avanti una “guerra ibrida”, facendo entrare migliaia di migranti nei paesi vicini. Leggi

pubblicità
I vicini della Libia fanno ancora i conti con la morte di Gheddafi

Dieci anni fa la scomparsa del dittatore libico ha creato un vuoto di potere di cui molti hanno cercato di approfittare. A pagarne le conseguenze peggiori sono stati i migranti e gli abitanti dei paesi del Sahel. Leggi

Per i profughi afgani i problemi non sono ancora finiti

Dopo l’arrivo, i profughi afgani sono stati spostati in diverse regioni italiane, ma il sistema di accoglienza sembra in difficoltà a causa dei tagli subiti negli ultimi anni. Leggi

Cosa ci insegnano i migranti sulla felicità 

Chi intraprende un viaggio per migliorare la propria vita è portatore di valori positivi, come ottimismo e intraprendenza. Valori che producono felicità anche per le società di accoglienza. Leggi

I sogni dei profughi si fermano a Lesbo

Nel nuovo campo costruito dopo l’incendio di Moria vivono ancora più di quattromila persone. E anche se gli arrivi diminuiscono se ne progettano altri in varie isole dell’Egeo. Le porte dell’Europa sono ancora chiuse. Leggi

Galassie vicine

L’intervista ad Alisa Martynova, giovane fotografa di origine russa, per parlare del suo ultimo progetto esposto a Cortona on the move. Leggi

pubblicità
In Belgio i sans-papiers lottano per i loro diritti

Dal 23 maggio oltre 450 persone senza documenti portano avanti uno sciopero della fame a Bruxelles per chiedere di essere riconosciuti dal paese in cui vivono e lavorano da anni. È una lotta per la dignità di tutti. Leggi

La Grecia costruisce dei campi fortificati per isolare i profughi

L’Ue ha investito quest’anno 276 milioni di euro per la costruzione di nuove strutture su cinque isole greche. Nonostante le proteste il governo esalta il modello, e vorrebbe darlo in gestione ad aziende private. Leggi

La lunga fuga nelle foreste di Panamá

Molti migranti provenienti dall’Asia e dall’Africa provano ad attraversare a piedi la regione al confine con la Colombia per raggiungere gli Stati Uniti. Dall’archivio di Internazionale un articolo che ha vinto il premio Pulitzer. Leggi

A Marsiglia si cucina senza frontiere

Il Refugee* Food Festival mette insieme aspiranti chef di tutto il mondo: un’esperienza culinaria, ma anche di integrazione e inserimento professionale. Superando diffidenze e stereotipi. Leggi

Il suicidio di Moussa Balde svela le anomalie dei centri di detenzione

La morte del ragazzo non è inaspettata: dal 2019 è la sesta in un centro di detenzione amministrativa e il Cpr di Torino presenta da anni gravi problemi. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.