Migranti

Ogni giorno centinaia di persone si mettono in viaggio per cercare di raggiungere l’Europa. Sognano una vita migliore, ma spesso finiscono tra le mani dei trafficanti o in centri di detenzione.

I legali di Open Arms presentano un esposto in procura

Il team legale dell’ong spagnola Proactiva Open Arms ha presentato un esposto alla procura di Agrigento ipotizzando che il divieto di ingresso nel porto di Lampedusa profili una serie di reati. Leggi

Open Arms fa rotta verso Lampedusa, il Tar sospende il decreto sicurezza

Il tribunale amministrativo del Lazio per la prima volta sospende il divieto di entrare in acque italiane dovuto al decreto sicurezza bis. Leggi

pubblicità
I migranti della Open Arms vogliono chiedere asilo in Europa

Per la prima volta i migranti esprimono la volontà di chiedere asilo a bordo di una nave umanitaria. Che significa e cosa potrebbe succedere. Leggi

I passaporti non hanno tutti lo stesso peso

Quali sono i paesi con i passaporti più forti in Europa? E chi sta perdendo posizioni nella classifica mondiale della libertà di circolazione? Leggi

La disinformazione nell’epoca delle fake news e della propaganda

Dalla nave fantasma Charlottea alla teoria della grande sostituzione: le fake news sono diventate gli assi portanti di una nuova propaganda. Leggi

pubblicità
Il decreto sicurezza bis è legge

Cosa prevede la legge, cosa cambia per chi si occupa di soccorso in mare e quali reazioni ha suscitato la sua approvazione. Leggi

A Lesbo la porta dell’Europa resta chiusa per i migranti

Migliaia di profughi sono bloccati sull’isola greca in attesa di essere riconosciuti come rifugiati. Ecco le storie di chi è fuggito dall’Afghanistan, dalla Siria, dal Cameroun e quelle di chi prova ad aiutarli. Leggi

La battaglia vinta delle operaie immigrate di Italpizza

Sono quasi tutte donne e quasi tutte immigrate: per dieci mesi hanno protestato per chiedere che sia superato il sistema degli appalti nell’industria alimentare emiliana. Leggi

Il naufragio più tragico del 2019

L’Unhcr parla di cento morti nel naufragio più grave finora di profughi in fuga dalla Libia. Intanto in Italia la camera ha approvato il decreto sicurezza bis che criminalizza il soccorso in mare. Leggi

Tutto quello che c’è da sapere sul decreto sicurezza bis

Il governo ha messo la fiducia sul provvedimento che dovrebbe essere approvato dalla camera il 24 luglio. Le novità e le critiche alla norma che criminalizza il soccorso in mare. Leggi

pubblicità
L’accordo sui migranti di Macron è una sfida ai porti chiusi di Salvini

Quattordici paesi europei hanno trovato un accordo di massima per attivare il ricollocamento dei migranti soccorsi in mare, ma l’Italia ha disertato la riunione. Leggi

Gli insulti contro Carola Rackete e i discorsi di odio in Italia

Un nuovo rapporto di Amnesty international analizza le parole d’incitamento all’odio in rete durante la campagna elettorale per le elezioni europee 2019. Leggi

Ricchezza

Parlando di migrazioni, i numeri e la minaccia dell’invasione sono stati ingigantiti. C’è un’altra emergenza, questa volta reale, di cui poco si parla. Leggi

Dopo il caso Sea-Watch, qualcosa è cambiato nel Mediterraneo

Malta sembra essere più disposta ad aprire i suoi porti, mentre l’Italia continua ad assistere a sbarchi diretti e all’approdo di navi umanitarie, nonostante i divieti. Leggi

Lampedusa è lo specchio dell’Italia

Nell’isola un tempo simbolo dell’accoglienza sono sempre più diffusi i sentimenti di ostilità. Come nel resto del paese. Leggi

pubblicità
Attraversare

La libertà di spostamento per tutti gli abitanti del pianeta, non solo i più ricchi, dev’essere al centro di qualunque risposta all’emergenza climatica. Leggi

Il bombardamento dei migranti in Libia è un crimine di guerra

Il primo sospettato per il raid sul centro di detenzione di Tajura è il generale Haftar. Ma la responsabilità politica è anche dei governi europei, che assistono alla ripresa della guerra in Libia senza intraprendere un’azione comune. Leggi

La lunga notte della comandante 

La SeaWatch 3 ha forzato il blocco che gli era stato imposto ed è attraccata a Lampedusa. Agli arresti domiciliari la comandante Carola Rackete. Leggi

La comandante della SeaWatch 3 indagata per favoreggiamento

L’indagine potrebbe portare al sequestro probatorio della nave e allo sbarco dei naufraghi. L’interrogatorio della comandante Carola Rackete è previsto per domani. La cronaca da Lampedusa. Leggi

A bordo della SeaWatch 3 a Lampedusa

La comandante della nave è indagata per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Intanto 40 persone aspettano di scendere a terra. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.