El País

È un quotidiano spagnolo

Sul cibo non si può speculare

Il forte aumento del prezzo dei prodotti alimentari nell’ultimo anno – in media del 30 per cento – ha fatto scattare l’allarme su quello che potrebbe essere l’inizio... Leggi

La sinistra torna al potere con Xiomara Castro

Dopo dodici anni di governo dei conservatori, la candidata del partito Libre e moglie dell’ex presidente Manuel Zelaya governerà un paese travolto dalla povertà e dalla corruzione Leggi

pubblicità
Un passo avanti per il Venezuela

Le elezioni locali in Venezuela sono state le consultazioni più libere degli ultimi anni, come hanno constatato gli osservatori dell’Unione europea. Anche se il paese è... Leggi

Due candidati per un paese spaccato

Le elezioni presidenziali cilene si decideranno al secondo turno tra José Antonio Kast, di estrema destra, e l’ex leader studentesco di sinistra Gabriel Boric. Le loro idee sono radicalmente opposte Leggi

Un’intesa rafforzata tra Italia e Francia

Il trattato tra Roma e Parigi consolida la cooperazione dei due paesi su vari temi e servirà a bilanciare il potere della Germania nell’Unione europea Leggi

pubblicità
Un malinconico declino culturale e politico

Da anni l’Italia non prende decisioni coraggiose. Soprattutto per l’incapacità di gestire la frammentazione politica. Deve cambiare rotta per non morire a poco a poco, scrive El País Leggi

Oasi sostenibili in Emilia-Romagna

La pandemia ha evidenziato l’importanza delle reti di produttori locali. Garantiscono le forniture, salvaguardano l’ambiente e favoriscono la solidarietà sociale Leggi

Madrid vuole abolire la prostituzione

Il primo ministro Pedro Sánchez ha annunciato che presenterà presto una nuova legge. Ma non sarà facile trovare una soluzione che tuteli i diritti delle donne senza esporle a nuovi rischi Leggi

Il centrosinistra vince nelle città italiane

Le coalizioni guidate dal Partito democratico vincono a Roma, Milano, Torino, Napoli e Bologna. La destra perde i ballottaggi più importanti. I cinquestelle sono fuori dai giochi Leggi

La violenza nera che preoccupa l’Italia

Dopo gli scontri del 9 ottobre a Roma, l’assalto alla sede della Cgil e l’arresto di due leader dell’estrema destra, si è aperto il dibattito sull’opportunità di sciogliere i partiti neofascisti Leggi

pubblicità
Sapori lontani

Chi vive all’estero spesso ha nostalgia dei piatti e degli ingredienti tipici del suo paese. E questo sta aiutando alcune aziende a crescere nel mercato internazionale Leggi

Il covid impone di ripensare il turismo

La pandemia ha rivelato la centralità dei viaggi per la nostra vita e l’importanza del settore per l’economia globale. Sarà difficile ricominciare come prima, ma torneremo a essere turisti. Leggi

L’ultima crociata di re Diego

Fondamentalmente questa è una storia crepuscolare: un vecchio idolo del calcio soccorre una squadra modesta e quasi destinata alla retrocessione. Ma le cose non sono così semplici. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

Juan Errazquin, Berna, 1925

Quel giorno un ragazzo nato in Argentina e cresciuto nei Paesi Baschi scrisse la storia del calcio spagnolo. Ma la disgrazia era dietro l’angolo. Leggi

La violenza dell’esercito riporta indietro la Colombia

Massacri, violenze e una rete illegale di controllo di giornalisti e oppositori gettano molte ombre sui due anni di mandato del presidente Iván Duque. Leggi

pubblicità
In Messico il virus è un terremoto invisibile

I più colpiti sono i lavoratori dell’economia informale, trenta milioni di persone che non sanno come sopravvivere. Tra loro ci sono Margarita López e suo figlio. Leggi

Buenos Aires cerca di tenere in vita i suoi teatri

Gli abitanti della capitale argentina sono abituati ad andare a teatro nei momenti di crisi. Oggi non possono farlo, ma attori e registi stanno cercando soluzioni alternative. Leggi

In Spagna l’epidemia si diffonde più rapidamente che in Italia

Il numero delle vittime e la diffusione geografica del contagio crescono a un ritmo preoccupante, anche perché le misure d’isolamento sono state adottate in ritardo. Leggi

Chi ha inventato la televisione?

Quando avremo settant’anni ne avremo passati almeno dieci a guardare la tv. Eppure è forse un segno dei nostri tempi il fatto che non possiamo dare un nome alla persona che la inventò. Leggi

Agonia di una rivoluzione

A Cuba ci furono tentativi, speranze e ambizioni che non vanno dimenticati. Ma il sogno incarnato dall’arrivo al potere di Fidel Castro è finito. Al festival di Internazionale si parlerà della crisi delle rivoluzioni latinoamericane. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.