Sudafrica

Sudafrica

Capitale
Pretoria
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Rand sudafricano
Superficie
Un mondo di giornalisti in pericolo come Jamal Khashoggi

I governi, anche quelli liberali, spesso usano sia il bastone sia la carota per tenere in riga i reporter. Il caso di Khashoggi è tutt’altro che isolato. Leggi

Un anno con il coccodrillo che ha spodestato Mugabe

Un anno fa Robert Mugabe si è dimesso, ma il nuovo presidente dello Zimbabwe è un suo delfino che non ha tardato a mostrare il suo volto autoritario. Leggi

pubblicità
L’eccezione etiope di Abiy Ahmed

Il nuovo primo ministro etiope cerca di costruire uno stato di diritto e di limitare il potere dei militari e dei gruppi etnici. Ma il percorso è pieno di ostacoli. Leggi

Perché in Niger ci sono militari da tutto il mondo

Il paese ospita truppe da Stati Uniti, Francia, Germania, Canada e Italia. La loro presenza è fonte di malcontento. Leggi

Il rapper Bobi Wine guida la rivolta democratica in Uganda

Eletto in parlamento nel 2016 e arrestato il 13 agosto scorso con l’accusa di tradimento, potrebbe essere l’uomo che metterà fine al potere trentennale di Yoweri Museveni. Leggi

pubblicità
I cento giorni della nuova Etiopia

Molti leader africani promettono riforme che restano però solo di facciata. Per questo il riformismo del nuovo premier etiope è stato accolto con scetticismo. Ma stavolta le novità potrebbero essere destinate a durare. Leggi

David Goldblatt, 1930-2018

Il fotografo sudafricano David Goldblatt è morto il 25 giugno. Aveva 87 anni. Ha dedicato tutta la sua carriera a raccontare le contraddizioni del suo paese. Leggi

Il sessantotto speciale del Congo

Per capire come il sessantotto sia ancora vivo nel nostro presente bisogna allontanarsi dalle strade più frequentate del villaggio globale, ed esplorare nuovi territori. Un articolo di Pedro Monaville, dall’archivio di Internazionale. Leggi

Città del Capo si prepara a resistere al giorno zero dell’acqua

La siccità che dura da tre anni ha spinto gli abitanti a ridurre drasticamente il consumo idrico evitando per il momento che la città resti del tutto senz’acqua. Leggi

Cyril Ramaphosa riporta la primavera in Sudafrica

Il nuovo presidente sudafricano proverà a restituire al paese la fiducia costruita da Nelson Mandela. Leggi

pubblicità
Le dimissioni di Zuma potrebbero essere un esempio per l’Africa

Il presidente sudafricano si è dimesso travolto dagli scandali e dopo le pressioni ricevute dal suo partito, l’African national congress. Leggi

Il presidente sudafricano Zuma prepara le sue dimissioni

Zuma ha danneggiato la patria di Nelson Mandela e ha trasformato in una barzelletta uno stato ricco, moderno e democratico. Leggi

Un’eredità complicata in Sudafrica, Angola e Zimbabwe

È una fatalità che i liberatori, una volta al potere, ereditino i vizi dei predecessori? Nei tre paesi ci sono stati tre cambi di testimone, ma le incognite sono tante. Leggi

Con il prossimo presidente del Sudafrica poteva andare peggio

L’ex sindacalista e imprenditore Cyril Ramaphosa è il nuovo presidente dell’African national congress. Ma ha le mani legate dai sostenitori di Zuma nel partito. Leggi

Luce e oscurità del Sudafrica

La Fondazione Carispezia, a La Spezia, presenta la prima mostra personale italiana dedicata alla fotografa sudafricana Jodi Bieber. Leggi

pubblicità
Orgoglio africano

La prima mostra a Roma dedicata al lavoro del fotografo Daniele Tamagni sull’identità africana. Leggi

Proteste in tutto il Sudafrica per chiedere le dimissioni del presidente Jacob Zuma
Proteste in tutto il Sudafrica per chiedere le dimissioni del presidente Jacob Zuma. Migliaia di oppositori di Zuma hanno marciato per le strade di Città del Capo, Durban e nella capitale Pretoria dopo la decisione del presidente di congedare il ministro delle finanze Pravin Gordhan nel recente rimpasto di governo. Anche i sostenitori di Zuma hanno marciato e a Johannesburg la polizia ha usato gas lacrimogeni e proiettili di gomma contro i manifestanti.
In Sudafrica è arrivato il momento della verità per il presidente

Indebolita di recente dal rallentamento della sua economia, fonte di tensioni sociali e di xenofobia, la situazione in Sudafrica è diventata sempre più critica. Infatti il 3 aprile la “nazione arcobaleno” ha visto il suo rating finanziario valutato dall’agenzia Standard & Poor’s scendere a BB+, il livello più basso delle categorie speculative. Leggi

pubblicità