In Nicaragua il conflitto per le terre indigene divide le comunità

08 maggio 2017 10:58

I miskito sono il gruppo indigeno più grande della costa caraibica del Nicaragua, la cosiddetta Mosquito coast, di loro proprietà dal 1987. Una legge del 2003 vieta la vendita dei possedimenti indigeni. Tuttavia alcuni agricoltori mestizos, nicaraguensi di sangue misto, hanno acquistato alcune terre nelle zone indigene e ora rivendicano il diritto di coltivarle.

“Un miskito non venderebbe mai la terra. Vogliamo che i mestizos vadano via. Se avranno l’occasione ci distruggeranno”, dice Virgilio Thomas Moore dei miskito.

La situazione si è rapidamente inasprita. Gli indigeni denunciano violenze da parte dei mestizos e il governo non sta facendo abbastanza per risolvere il problema. Il video della Thomson Reuters Foundation.

pubblicità

Articolo successivo

Nella Galizia sconosciuta tra scrittori e luoghi dimenticati
Andrea Pipino