I pescatori tunisini che salvano i migranti

25 ottobre 2017 09:41

“Mi è capitato molte volte di soccorrere dei migranti in mare. Tu pensi di andare a pescare, ma quando vedi delle persone in difficoltà smetti subito di lavorare”, racconta Kamel Romdhane.

Da anni i pescatori di Zarzis, nel sud della Tunisia al confine con la Libia, salvano i migranti in difficoltà nel Mediterraneo, sfidando le milizie libiche e disubbidendo alla polizia tunisina. Alcuni di loro hanno creato un’associazione e organizzano corsi di formazione su come condurre le operazioni di soccorso in mare.

Il video di Giulia Bertoluzzi.

pubblicità

Articolo successivo

Il filo nascosto di Jonny Greenwood
Giovanni Ansaldo