NUOVE NOTIZIE

PAESI
NUOVE NOTIZIE

Romania

Romania

Capitale
Bucarest
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Leu rumeno
Superficie

  • 16 Gen 2017 16.08

Le piccole cose da fare per aiutare chi vive nei quartieri poveri di Bucarest

Sono stato in diversi quartieri ghetto dove abitano soprattutto rom. La povertà di questi luoghi ha effetti devastanti su chi ci vive. A Ferentari, Bucarest, faccio parte di un gruppo di 50 volontari che riescono ad aiutare un centinaio di bambini, e le loro famiglie, a costruirsi nuove opportunità. Leggi

  • 30 Dic 2016 10.43
È stato nominato il nuovo premier della Romania. Il presidente Klaus Iohannis ha indicato il socialdemocratico Sorin Grindeanu come nuovo primo ministro del paese, mettendo fine a settimane di incertezza in seguito alla vittoria della sinistra alle elezioni parlamentari dell’11 dicembre. Grindeanu ha 43 anni ed è l’ex ministro delle comunicazioni. Il 27 dicembre il presidente ha respinto la candidatura di Sevil Shhaideh, impedendo che per la prima volta una donna musulmana guidasse il governo di un paese europeo.
pubblicità
  • 28 Dic 2016 17.02

La Romania non avrà come premier una donna  musulmana

Più di due settimane fa, l’11 dicembre 2016, diciotto milioni di romeni sono andati alle urne per scegliere i 466 parlamentari alla camera e al senato. Il Partito socialdemocartico ha vinto con una larga maggioranza e il suo leader, Liviu Dragnea, ha proposto Sevil Shhaideh come prima ministra, ma la sua nomina è ancora ferma, cancellando così la prospettiva di avere per la prima volta in un paese dell’Unione europea una donna musulmana capo del governo. Leggi

  • 27 Dic 2016 11.43
In Romania respinta la candidatura a premier della musulmana Shhaideh. Il presidente romeno Klaus Iohannis ha bocciato la candidatura di Sevil Shhaideh alla carica di primo ministro. Shhaideh, 51 anni, fa parte della minoranza tatara, è di religione musulmana ed è sposata con un siriano. La donna è una stretta collaboratrice di Liviu Dragnea, leader del partito socialdemocratico (Psd) che ha vinto le elezioni dell’11 dicembre. Dragnea non può assumere l’incarico di premier perché è stato condannato per frode, per questo ha proposto Shhaideh. Se la sua candidatura fosse stata accolta, Shhaideh sarebbe diventata la prima donna musulmana a guidare il governo.
  • 20 Dic 2016 12.07

L’autunno in cui ho scoperto l’amore

Ho dodici anni, ne compirò tredici a dicembre. E sono innamorato della principessa bionda del mio palazzo fino alla punta delle mie orecchie a sventola. Le ho chiesto l’amicizia e lei ha accettato con fare regale, all’inizio della primavera. Aspetto con trepidazione che esca dall’aula per tenerle la mano. Leggi

pubblicità
  • 12 Dic 2016 11.16
Larga vittoria del partito socialdemocratico alle elezioni in Romania. I risultati praticamente definitivi vedono il partito socialdemocratico (Psd) intorno al 45 per cento, mentre il partito liberale si attesta intorno al 20 per cento. Con circa l’11 per cento dei suffragi entra in parlamento anche l’Unione per salvare la Romania, nuova formazione che si prefigge di combattere la corruzione.
  • 11 Dic 2016 11.27
La Romania al voto per eleggere un nuovo parlamento. Diciotto milioni di romeni sono chiamati alle urne per scegliere i 466 parlamentari che entreranno nella camera e nel senato per la prossima legislatura. I sondaggi mostrano in vantaggio i socialdemocratici (Psd), estromessi dal governo dopo l’incendio nella discoteca Colectiv che il 30 ottobre 2015 ha provocato più di sessanta morti. Il Psd ha promesso di aumentare la spesa sul welfare per alzare il tenore di vita del paese, che rimane uno dei più poveri e meno modernizzati dell’Unione europea.
  • 10 Dic 2016 12.30

La Romania al voto per scegliere tra nazionalismo ed Europa

L’11 dicembre 18 milioni di romeni saranno chiamati alle urne per scegliere tra 6.500 candidati i 466 parlamentari che entreranno nella camera e nel senato per la prossima legislatura. Le elezioni politiche arrivano dopo un anno di governo tecnico, che ha lasciato un segno positivo nel paese e sull’elettorato. Leggi

  • 09 Dic 2016 11.29

La Romania verso le elezioni tra corruzione e crescita economica

La Romania sceglierà i suoi futuri dirigenti guardando al passato? L’11 dicembre più di 18 milioni di elettori sono chiamati alle urne per partecipare alle elezioni politiche, che dovrebbero portare al potere un nuovo governo per i prossimi quattro anni. Leggi

  • 18 Nov 2016 17.23

Alla ricerca della vita eterna

Il progetto fotografico di Laura Pannack, Youth without age, life without death: chapter 1 è un racconto sul tempo, il viaggio, la vita e la morte. Ed è tratto da una storia della tradizione romena. Leggi

pubblicità
  • 18 Nov 2016 11.56

Tre giorni di stupore puro a Mumbai

È l’inizio di gennaio, ma a Mumbai c’è la madre di tutte le canicole. Siamo incolonnati in una coda lunghissima e, quando riesco a uscire dall’aeroporto, mi sento pieno di speranza. Leggi

  • 28 Ott 2016 11.04

I ragazzi di Ferentari tirano fuori il meglio delle persone a Bucarest

Probabilmente a Ferentari vive la maggior parte dei ragazzi di Bucarest che hanno problemi di droga. E probabilmente qui c’è il più alto numero di adolescenti che si prostituiscono. Il quartiere di Ferentari non è un bel posto, ma ha il potere di tirar fuori il meglio dalle persone. Leggi

  • 14 Set 2016 12.48

Come sono diventato italiano 

Mi trovo in una meraviglia di albergo a 1.900 metri di altitudine, sulle Dolomiti. Da qui si può salire fino a tremila metri, dove c’è un ghiacciaio. Nessun discendente della stirpe degli Ignat e dei Ciolan era mai arrivato a queste altitudini. Leggi

  • 13 Set 2016 13.21

Un padre, una figlia poteva essere un capolavoro 

Nel suo film il regista romeno Cristian Mungiu eccede negli elementi narrativi e cede alla tentazione di un finale in qualche modo ottimista. Comunque meglio lui di autori cinici che puntano solo ad accontentare pubblico e critica. Leggi

  • 17 Ago 2016 13.24

Ladri in giacca e cravatta

Sto raccogliendo trifoglio insieme a mia zia Geta e a mia cugina Karina. Ne “prendiamo in prestito” un po’ dai comunisti. Geta è sposata con un tedesco di Romania che ascolta di continuo Radio Free Europe, così anch’io mi sono convinto che rubare alla cooperativa sia una specie di atto eroico. Da questi fatti sono passati più di trent’anni e lo stato, dove ora regnano corruzione e nepotismo, è ancora il soggetto da cui è più facile “prendere in prestito”. Leggi

pubblicità
  • 01 Lug 2016 13.35

Mamma Roma

Racconti romeni tra Ladispoli e Roma 

Tra le scuole, i corsi, i progetti per permettere ai bambini e ai ragazzi di seconda generazione di studiare qui in Italia la lingua del paese d’origine dei loro genitori che ho conosciuto negli ultimi mesi, il caso di Ladispoli è l’unico a coinvolgere la nostra scuola pubblica. Leggi

  • 16 Giu 2016 17.18

Contro il razzismo cominciamo a imparare dai nostri errori

Traian Băsescu è stato presidente della Romania tre volte, dal 2004 al 2014. In una di queste occasioni ha detto alle persone che aveva di fronte, tra cui io, che gli zingari si riconoscono facilmente perché “hanno i palmi delle mani gialle, come quelle di Ilie Năstase” (famoso tennista degli anni settanta). Ho pensato che fosse un’idea geniale. Leggi

  • 05 Giu 2016 22.13
La socialdemocratica Gabriela Firea è la nuova sindaca di Bucarest, in Romania. Secondo i primi exit poll Firea ha ottenuto il 42 per cento dei voti, al secondo posto il candidato indipendente Nicușor Dan, con il 29 per cento. Solo terzo il candidato dei Liberali Cătălin Predoiu.
  • 03 Giu 2016 13.26

Un marziano nel governo della Romania

Sono un tecnocrate. Guardandomi allo specchio, quasi non riesco a dirmelo senza provare disgusto per l’immagine che vedo riflessa. L’esecutivo è nato dai negoziati con i partiti, che in qualsiasi momento possono decidere che non è nel loro interesse averci al governo. Perché quanto più successo avremo noi tecnici, tanto meno risulteranno credibili i partiti. Leggi

  • 27 Mag 2016 16.48

Romanzo di formazione tra ciliegie e funerali

È estate, ho quasi nove anni e sto cominciando la seconda elementare. Ci siamo trasferiti a Craiova due anni fa. Sono determinato a farmi degli amici nel palazzo, perché mia madre non mi lascia più andare nel quartiere degli zingari, oltre la ferrovia. Ho il sedere pieno di lividi per le botte rimediate da mamma e, anche se sono già passati diversi giorni, non riesco ancora a stare seduto. Leggi

pubblicità