Un catalogo composto da 123mila immagini mostra come cambia il cervello nel corso degli anni. Questo strumento permette di disegnare una curva di crescita cerebrale, come si fa con l’altezza e il peso. Le immagini sono state raccolte con la tecnica della risonanza magnetica (Mri) su un campione di più di centomila persone, fino a cent’anni di età. Sono state catalogate anche immagini nella fase prenatale, dal quarto mese del feto, quando il cervello è un decimo delle dimensioni finali. Le curve di crescita, con le caratteristiche della materia grigia e di quella bianca, potrebbero essere utili per monitorare lo sviluppo dei bambini e il declino degli adulti, ma anche per scoprire anomalie e diagnosticare malattie, anche in fase precoce. I limiti della ricerca sono l’omogeneità dei partecipanti, tutti di origine europea e nordamericana, e il fatto che alcune età sono meno rappresentate di altre. Per migliorare le curve bisognerebbe aumentare la diversità dei partecipanti per luogo d’origine, età e condizione socioeconomica. Le curve di crescita sono state rese pubbliche, in modo che altri ricercatori possano accedere ai dati. ◆

Questo articolo è uscito sul numero 1456 di Internazionale, a pagina 97. Compra questo numero | Abbonati