Amnesty.org

Salma al Shehab ( nella foto ), una saudita di 34 anni che studia all’università di Leeds, nel Regno Unito, è stata condannata a trentaquattro anni di carcere, la pena più lunga mai emessa contro un’attivista per i diritti delle donne nel regno, scrive Middle East Eye. Nel gennaio 2021 Al Shehab, che ha due figli, era in vacanza in Arabia Saudita quando è stata arrestata e condannata a sei anni di detenzione a causa di alcuni tweet in cui chiedeva più diritti per le sue connazionali. Ma il 9 agosto una corte d’appello ha aumentato la pena. L’organizzazione statunitense per i diritti umani Freedom initiative ha fatto sapere che nello stesso periodo di Al Shehab sarebbero state arrestate altre centinaia di donne a causa del loro uso dei social network.

Questo articolo è uscito sul numero 1475 di Internazionale, a pagina 32. Compra questo numero | Abbonati