Un nuovo programma chiamato AlphaDev ha permesso di velocizzare gli algoritmi di ordinamento. Deriva dai sistemi d’intelligenza artificiale basati sull’apprendimento automatico sviluppati dall’azienda DeepMind per giochi da tavolo come gli scacchi o il go. Prima AlphaDev ha analizzato le istruzioni degli algoritmi che servono a mettere in ordine una serie di dati. Si tratta di un’operazione fondamentale, da cui dipende la velocità dei computer. Poi ha scritto, usando un linguaggio base, linee di programma che sono state eseguite e verificate. Alla fine è emerso che era riuscito a ottimizzare gli algoritmi esistenti. A quel punto i nuovi programmi sono stati tradotti in un linguaggio più complesso, il C++, e inseriti in librerie a disposizione dei programmatori, che hanno subito cominciato a servirsene. In un caso un algoritmo sviluppato da AlphaDev ha permesso di ridurre del 70 per cento il tempo di calcolo rispetto all’algoritmo precedente, creato da esseri umani. AlphaDev potrebbe essere usato in futuro per risolvere altri problemi informatici. ◆

Internazionale pubblica ogni settimana una pagina di lettere. Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi di questo articolo. Scrivici a: posta@internazionale.it

Questo articolo è uscito sul numero 1516 di Internazionale, a pagina 111. Compra questo numero | Abbonati