14 aprile 2015 21:28

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha annunciato al congresso la sua intenzione di togliere Cuba dalla lista dei paesi che sostengono il terrorismo.
La decisione è stata presa nell’ambito del processo di normalizzazione dei rapporti tra i due paesi, intrapreso nel dicembre del 2014 e culminato con l’incontro tra Obama e il presidente cubano Raúl Castro al vertice delle Americhe, a Panamá.

La Casa Bianca ha consegnato un rapporto e le certificazioni richieste dalla legge per la rimozione. “Continueremo ad aver differenze con il governo cubano, ma i nostri dubbi sulle politiche e le azioni dell’Avana non rientrano nei criteri rilevanti per definire Cuba uno stato che sostiene il terrorismo”, si legge nel comunicato della presidenza. Secondo il dipartimento di stato, il governo cubano non è stato coinvolto in nessuna attività terroristica negli ultimi sei mesi e quindi Cuba dovrà essere rimossa dalla lista, in cui era stata inserita nel 1982.