07 giugno 2015 16:23

Anshu Jain e Jürgen Fitschen, amministratori delegati della Deutsche Bank, hanno annunciato le loro dimissioni. Jain lascerà il suo incarico a fine giugno, Fitschen a maggio 2016. Saranno rimpiazzati da John Cryan, in passato alla guida della società di servizi finanziari Ubs group Sa. Si tratta di una decisione a sorpresa, scrive il Wall Street Journal, che mette in discussione le strategie future di una delle banche più importanti del mondo.

Le dimissioni arrivano dopo una serie di passi falsi dal punto di vista finanziario da parte dell’istituto, che ha sede a Francoforte, e in seguito a due multe (una di 2,51 miliardi di dollari da parte delle autorità statunitensi e di una di 344 milioni di dollari da parte del Regno Unito) per presunte manipolazioni dei tassi interbancari, in particolare del Libor. Nelle ultime settimane, la pressione si è intensificata, con un crescente numero di azionisti e dipendenti che hanno dichiarato di aver perso fiducia nelle performance della banca.

Nei giorni scorsi era emerso anche il coinvolgimento della Deutsche Bank in un caso di riciclaggio di denaro sporco da parte di alcuni clienti russi della banca.