Maroni chiede al governo di convocare subito le regioni 

Secondo il presidente della Lombardia il governo non sta rispettando gli accordi sull’equa distribuzione dei richiedenti asilo in tutto il paese, ma  ”c’è una disparità di trattamento tra le regioni”

L’Europa non lascerà sola l’Italia sui migranti, assicura il commissario Avramopoulos

08 giugno 2015 15:20

L’Europa non lascerà sola l’Italia nella gestione dei flussi migratori. Lo ha assicurato il commissario europeo all’immigrazione, Dmitris Avramopoulos al termine di un incontro a Roma con il ministro dell’interno Angelino Alfano. “Sono qui per lanciare un messaggio forte”, ha dichiarato l’ex ministro e diplomatico greco. “In questo periodo difficile, con una pressione immigratoria così forte, l’Italia non è da sola. La Commissione europea sarà qui per sostenerla”.

Quanto ad Alfano, ha criticato il governatore della Lombardia Roberto Maroni, che aveva minacciato di interrompere i finanziamenti ai comuni della sua regione che ospiteranno i migranti attraverso iniziative comuni con i governatori di Liguria e Veneto. Alfano ha detto di ritenere “profondamente ingiusto” ed “egoista” l’atteggiamento delle regioni del nord che intendono relegare al meridione la gestione dei flussi. “C’è un atteggiamento di odio verso il sud che sta diventando insopportabile”, ha osservato il ministro, invitando Maroni ad “appropriarsi della sua biografia di ex ministro dell’interno” e conservare il “senso della propria missione istituzionale”.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Le notizie di scienza della settimana
Claudia Grisanti
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.