Maroni chiede al governo di convocare subito le regioni 

Secondo il presidente della Lombardia il governo non sta rispettando gli accordi sull’equa distribuzione dei richiedenti asilo in tutto il paese, ma  ”c’è una disparità di trattamento tra le regioni”

Quanti richiedenti asilo ci sono nelle regioni italiane

08 giugno 2015 11:49

Il presidente della regione Lombardia, Roberto Maroni, ha minacciato di interrompere i finanziamenti ai comuni lombardi che daranno accoglienza ai migranti arrivati in Italia nelle ultime ore. I presidenti di Liguria e Veneto hanno appoggiato la proposta di Maroni, ma il governo ha reagito in maniera molto netta dicendo che l’iniziativa del presidente della Lombardia è illegittima.

Il presidente della Conferenza delle regioni, Sergio Chiamparino, ha spiegato che non è nelle competenze del presidente della regione decidere le politiche di accoglienza del paese. “Mi sembra evidente la strumentalità politica di Maroni. Se volesse continuare a procedere su questa linea allora sarebbe più che giusto che il governo togliesse alla Lombardia, al Veneto e alle altre regioni che condividono queste posizioni i finanziamenti che lui vuole togliere ai comuni che ospitano i profughi”, ha detto Chiamparino, sottolineando che “un’eventuale interruzione dei trasferimenti ai comuni sarebbe oggetto di innumerevoli ricorsi”.

Ma quanti migranti e richiedenti asilo sono ospitati nei centri di accoglienza delle diverse regioni italiane? La regione più ospitale è la Sicilia con 16.968 migranti accolti nei centri, seguita dal Lazio con 8.418 migranti. (Dati aggiornati al 18 maggio 2015)

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Sicurezza a tutti i costi
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.