22 luglio 2015 21:44

Nella giornata del 22 luglio l’Iraq è stato colpito da una serie attentati in diverse zone del paese. In mattinata almeno ventidue soldati e combattenti delle Forze di mobilitazione popolare sono stati uccisi in un doppio attacco suicida nella zona orientale di Falluja, attribuito al gruppo Stato islamico. L’esercito iracheno sta portando avanti un’offensiva contro i jihadisti nella regione e ha tagliato le loro vie di rifornimento, isolandoli nelle città di Ramadi e Falluja.

In serata, invece, un’autobomba è esplosa in un quartiere a maggioranza sciita di Baghdad, uccidendo circa venti persone. L’esplosione si è verificata in una strada commerciale ed è la terza in meno di una settimana nella capitale irachena. Il 19 luglio un’autobomba ha colpito il mercato di Khan Bani Saad, a trenta chilometri da Baghdad, durante le celebrazioni per la fine del Ramadan. Almeno 115 persone sono morte e 170 sono state ferite. Il gruppo Stato islamico ha rivendicato l’attacco su Twitter.