Iraq

Iraq

Capitale
Baghdad
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Dinaro iracheno
Superficie
Tutti i tentativi di fermare il referendum dei curdi iracheni

Il rinvio non è una soluzione definitiva, ma per entrambe le parti significa evitare la possibilità di un’altra guerra per il controllo dei giacimenti di Kirkuk. Leggi

Nessuno in Medio Oriente vuole uno stato curdo

Utili e applauditi quando combattono sul campo contro i jihadisti, i curdi infastidiscono il resto del mondo quando pensano a se stessi. Leggi

pubblicità
Il mondo in breve

Liberato nelle Filippine padre Teresito Suganob, il crollo di Ryanair, gli Emmy Awards 2017: cos’è successo nel mondo. Leggi

I giovani iracheni vogliono musica e libri

L’inaugurazione di un centro commerciale a Baghdad e la fiera del libro di Mosul hanno mostrato il volto moderno e laico dell’Iraq. Leggi

Le trattative di Hezbollah con i jihadisti dello Stato islamico

Gli sciiti iracheni sono preoccupati perché arriveranno nuovi combattenti del gruppo Stato islamico vicino ai loro confini. Leggi

pubblicità
In Medio Oriente i jihadisti stanno perdendo, ma la pace è lontana

Per centinaia di migliaia di persone questo significa la fine di un inferno quotidiano, ma si annunciano nuovi scontri violenti, per due motivi. Leggi

In Iraq la lotta alla corruzione sarà più dura di quella al terrorismo

Il sindaco di Bassora è scappato all’estero per sfuggire a un mandato d’arresto. Era uno degli 880 funzionari pubblici iracheni notoriamente corrotti. Leggi

Due giovani leader arabi da tenere d’occhio

Il principe saudita Mohammad bin Salman e lo sciita iracheno Moqtada al Sadr rappresentano una novità per il futuro del Medio Oriente. Leggi

L’attentato a Barcellona dimostra che i jihadisti sono ancora pericolosi

Le operazioni della coalizione internazionale non sono bastate a eliminare il pericolo del gruppo Stato islamico. Leggi

Sigilli inutili ai locali notturni di Baghdad

La chiusura di questi luoghi fumosi e protetti dalle milizie non scoraggerà le bande criminali che ne troveranno altri da usare come base operativa. Leggi

pubblicità
I partiti iracheni tentano di rinnovarsi in vista delle elezioni

I principali partiti tradizionali vogliono arrivare al voto politico del 2018 con meno riferimenti islamici e un’immagine più moderata. Leggi

L’Iraq nelle mani dei gruppi armati

Il governo non riesce a tenere sotto controllo le decine di gruppi armati che hanno scatenato un’ondata di violenza nel paese. Leggi

Per Siria e Iraq la pace è ancora lontana

La liberazione di Mosul ha causato 900mila sfollati. Aleppo è in macerie. Le zone curde sono con il fiato sospeso. Nei due paesi la ricostruzione è lontana. Leggi

Per gli iracheni non è la fine della guerra

Cosa succederà dopo? Nella piazza Tahrir di Baghdad, intanto, migliaia di ragazzi sono scesi in piazza per celebrare la liberazione di Mosul. Leggi

La distruzione di Mosul

Vista dall’alto, Mosul sembra Varsavia dopo la seconda guerra mondiale. Per ricostruire le infrastrutture di base serviranno più di un miliardo di dollari. Leggi

pubblicità
Propaganda tra le macerie di Mosul

La battaglia di Mosul non è ancora finita, ma la vittoria contro i jihadisti è già un tema della campagna elettorale in vista delle elezioni di gennaio del 2018. Leggi

Il mondo all’una 

Entra in vigore il travel ban, la riconquista di Mosul, la morte di Simone Veil. Cos’è successo oggi nel mondo. Leggi

Addio al minareto simbolo di Mosul 

I combattenti del gruppo Stato islamico (Is) hanno commesso un grave crimine contro il patrimonio culturale, facendo esplodere la grande moschea Al Nuri. Leggi

Il mondo all’una 

Distrutta la moschea di Mosul, un rapporto sulla Repubblica Democratica del Congo, Strasburgo condanna l’Italia: cosa succede oggi nel mondo. Leggi

Il voto sull’indipendenza divide anche i curdi iracheni

I preparativi del referendum per l’indipendenza dei curdi, annunciato per il prossimo 25 settembre, non vanno lisci come ci si aspettava. Leggi

pubblicità