Il parlamento francese approva la riforma costituzionale che prevede lo stato d’emergenza.

10 febbraio 2016 11:48

Il parlamento francese approva la riforma costituzionale che prevede lo stato d’emergenza. Tra le misure previste nella riforma, proposta dal governo subito dopo gli attacchi di Parigi del 13 novembre, il ritiro della nazionalità francese ai cittadini con doppio passaporto che vengono condannati per terrorismo. Il senato, intanto, ha approvato l’estensione dello stato di emergenza per altri tre mesi a partire dal 26 febbraio.

pubblicità

Articolo successivo

Un’amicizia in salsa libanese
Wendell Steavenson