25 marzo 2020 07:51

Economia antivirus

Nulla di fatto L’eurogruppo non ha trovato un accordo sui fondi che l’Ue dovrebbe destinare ai Paesi colpiti dall’emergenza coronavirus (Wall Street Journal). Paesi Bassi e Germania sono contrari a forme incondizionate di sostegno finanziario, come proposto da Francia, Italia, Spagna e Portogallo (Corriere della Sera). Il presidente dell’eurogruppo, Mário Centeno, ha detto che c’è un “ampio consenso” tra i ministri per l’uso di “strumenti esistenti” del Mes, come l’Enhanced conditions credit line, un programma di assistenza precauzionale che verrebbe condizionato dall’andamento della pandemia (Politico). Per il commissario Ue all’economia, Paolo Gentiloni, attualmente in quarantena, i coronabond sono una misura che resta sul tavolo (Rai News). Toccherà ora ai leader europei, nella videoconferenza in programma il 26 marzo, trovare una soluzione (la Repubblica).

  • Ripresa allineata al Green Deal (Bloomberg).
  • C’è una mina da 150 miliardi di debito spazzatura da disinnescare (Il Sole 24 Ore).
  • Il virus è come una guerra: le regole europee vanno cambiate (Il Sole 24 Ore).

Ce la possiamo fare Il ministro dell’economia, Roberto Gualtieri, prevede per il 2020 una contrazione del pil di “qualche punto percentuale, grave, ma gestibile e recuperabile”. L’impatto del Covid-19 sarà articolato nel prossimo documento di economia e finanza (Milano Finanza). Nel frattempo il ministro promette lo stanziamento di nuove risorse ad aprile. Ma il problema, scrive l’HuffPost, è dove reperire i fondi.

In borsa Wall street chiude in forte rialzo, con il Dow Jones in crescita dell’11,3 per cento, il miglior risultato dal 1933. I progressi al congresso statunitense nelle trattative per un pacchetto di aiuti da duemila miliardi di dollari danno fiducia ai mercati (Cnbc). In rialzo anche le borse europee (Agi) e i mercati asiatici (Financial Times).

  • Le Borse rimbalzeranno davvero? Ecco l’indice che può anticiparlo (Il Sole 24 Ore).

Un aiuto La Banca europea degli investimenti ha proposto un nuovo fondo per garantire 200 miliardi di euro in prestiti per le aziende in difficoltà (Politico).

Misure più stringenti

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto che prevede sanzioni più dure per chi infrange la quarantena. Le misure potranno essere reiterate, per un periodo non superiore ai 30 giorni, fino al 31 luglio (Il Sole 24 Ore). Oggi il premier Giuseppe Conte terrà un’informativa alla camera, domani al senato.

Controllateci tutti Sono già quasi 300, scrive la Repubblica, le proposte arrivate al governo per realizzare una app che tracci e sorvegli i contagiati. Intervistato dalla Stampa il garante della privacy, Antonello Soro, assicura: “Si può derogare alla privacy. È in gioco la salute del Paese”.

Servizi in campo Il Copasir dovrebbe diffondere oggi un documento che, sottolineando la fragilità del sistema finanziario italiano, mette in guardia dai possibili attacchi di speculatori alle nostre aziende pubbliche (La Stampa).

Come nel dopoguerra Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, lancia un nuovo appello all’unità e in un messaggio in occasione dell’anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatine scrive: “Al termine di quegli anni terribili, segnati dalla dittatura e dalla guerra, l’unità del popolo italiano consentì la rinascita morale, civile, economica, sociale della nostra nazione. La stessa unità che ci è richiesta, oggi, in un momento difficile per l’intera comunità” (Sky TG24).

Unità di crisi Giorgia Meloni (Corriere della Sera) rilancia la proposta di costituire una “unità di crisi” dove maggioranza e opposizione possano discutere insieme su come affrontare l’emergenza. Anche Goffredo Bettini (Pd) invoca un “tavolo permanente” con le opposizioni (HuffPost). Intervistato dalla Stampa Matteo Salvini chiede al governo di spendere tutto il possibile (“Servono cento miliardi? Mettiamo cento miliardi”) e non chiude al confronto con il governo sul decreto di aprile: “Speriamo di essere consultati prima”.

  • Unità nazionale mica tanto. La Lega non la vuole e Di Maio fa l’antipremier (Il Foglio).

Appunti per il dopo Secondo il Corriere della Sera, consapevoli che il paese sta per affrontare una crisi senza precedenti, maggioranza e opposizione stanno ragionando sull’ipotesi di far nascere un “governo di ricostruzione” guidato da Mario Draghi.

L’essenziale Riprenderà questa mattina il confronto tra governo e sindacati sulla lista delle attività che possono continuare a produrre (Corriere della Sera). Per i rappresentanti dei lavoratori sono troppe le aziende considerate “essenziali” (HuffPost). Oggi, intanto, è previsto uno sciopero di otto ore di metalmeccanici e chimici della Lombardia (Il Sole 24 Ore).

Stop Non ci sarà invece, almeno per ora, lo sciopero dei benzinai. I rappresentanti della categoria, però, sottolineano che presto i distributori potrebbero essere costretti a chiudere per mancanza di liquidità (HuffPost). La ministra dei trasporti, Paola De Micheli, dovrebbe firmare, forse già oggi, un’ordinanza per garantire gli approvvigionamenti.

E io pago Il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, ha assicurato che, fino a maggio, non ci saranno problemi di liquidità per il pagamento delle pensioni (TgCom24).

Bilancio italiano

Secondo l’ultimo bollettino della Protezione Civile, il numero dei contagi continua a rallentare (la Repubblica). Attualmente sono 54.030 i positivi al coronavirus, con un aumento di 5.249 casi rispetto al giorno precedente. Dall’inizio dell’epidemia 69.176 persone sono state contagiate in Italia, di queste 6.820 sono decedute e 8.326 sono guarite (Corriere della Sera). Anche l’ex capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, è positivo al coronavirus (Sky TG24).

In produzione Il commissario straordinario all’emergenza coronavirus, Domenico Arcuri, ha annunciato che entro tre giorni un “consorzio italiano che ruota intorno al sistema moda inizierà a produrre mascherine” (Corriere della Sera).

Emergenza globale

Bilancio spagnolo La Spagna è il secondo paese europeo più colpito dall’epidemia dopo l’Italia. La situazione peggiora con 514 morti in un solo giorno e 2.696 in totale. Sono ormai 40mila i contagiati nel paese iberico (Bbc).

Tutti a casa Il primo ministro indiano, Narendra Modi, ha ordinato l’isolamento totale di tutto il territorio nazionale per tre settimane. La misura riguarda 1,3 miliardi di persone (Cnn).

Possibile epicentro Secondo l’Oms, gli Stati Uniti potrebbero diventare il nuovo epicentro mondiale dell’epidemia. A ora, 50mila persone sono positive al virus e 640 sono morte (Reuters). Il numero di casi a New York raddoppia ogni tre giorni, ha sottolineato il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo, preoccupato per la mancanza di ventilatori e posti letto negli ospedali (The New York Times).

Economia o salute? Il presidente americano Donald Trump in un’intervista a Fox News ha detto che vorrebbe “riaprire” gli Stati Uniti entro Pasqua (Politico).

Da rimandare

Le Olimpiadi in programma quest’estate a Tokyo sono state rimandate al 2021. È la prima volta che i Giochi vengono rinviati in tempo di pace (The New York Times). I grandi sponsor rimarranno a fianco del Cio, scrive Reuters, ma i danni per l’economia giapponese, le federazioni internazionali, gli sponsor e i diritti tv saranno pesanti (Il Sole 24 Ore). I biglietti, inoltre, potrebbero non essere rimborsati (la Repubblica).

Queste notizie sono scelte dalla redazione di Good Morning Italia, che tutti i giorni cura una newsletter di informazione dall’Italia e dal mondo. La newsletter è inclusa nell’abbonamento a Internazionale, oppure ci si può iscrivere qui.