12 luglio 2021 16:09

L’11 luglio l’Italia ha vinto i campionati europei di calcio battendo nello stadio londinese di Wembley l’Inghilterra 4 a 3 ai calci di rigore. I tempi regolamentari si erano conclusi 1-1 dopo il gol inglese in apertura di Luke Shaw e il pareggio nella ripresa di Leonardo Bonucci. La nazionale azzurra è tornata a vincere il torneo continentale dopo 53 anni, impresa mai riuscita finora all’Inghilterra, che tra l’altro si è arresa ancora una volta all’Italia ai calci di rigore dopo i quarti di finale agli Europei del 2012. La delusione inglese è accentuata dal fatto che questa volta la nazionale di calcio era davvero a un passo dalla vittoria.

La stampa britannica

“Lacrime per gli eroi”, titola il quotidiano The Independent, mentre The Times scrive in prima pagina: “La maledizione dei calci di rigore nega all’Inghilterra il suo sogno”. Il Daily Telegraph titola: “Agonia finale. Di nuovo lo strazio dei calci di rigore”. Entrambi usano la foto dell’allenatore inglese Gareth Southgate mentre consola Bukayo Saka, che ha sbagliato il rigore decisivo. Stessa immagine anche per la prima pagina del quotidiano The Guardian, che titola: “So close”. “Era quasi fatta, stavamo per assaporarne la dolcezza. Ma, non dimentichiamolo, è stata dolce lo stesso”, scrive Barney Ronay, il capo della redazione sportiva del quotidiano britannico. “L’Italia ha vinto meritatamente, è una bella squadra che ha giocato un calcio divertente ed è stata brava a rimontare lo svantaggio iniziale”. Per l’Inghilterra, conclude Barney, non c’è però solo la delusione per l’unica finale in un torneo internazionale raggiunta dalla nazionale di calcio in 55 anni (dopo quella vinta ai Mondiali del 1966 contro la Germania). Mentre le sconfitte degli anni passati sono state accolte con rabbia, recriminazioni e lacrime, quest’ultima lascia almeno sperare che “non sia la fine”, ma l’inizio di un ciclo per una nazionale giovane.

Infine, chi ha fatto particolarmente il tifo per l’Italia è la Scozia, dove il 10 luglio The National, quotidiano vicino agli indipendentisti scozzesi, ha messo in prima pagina un fotomontaggio che ritraeva Roberto Mancini, il commissario tecnico della nazionale italiana, nei panni di Braveheart (dal film del 1995 con Mel Gibson), scrivendo: “Roberto salvaci. Sei la nostra ultima speranza. Non potremmo sopportare che ce la menino per altri 55 anni” (cioè dall’ultima e unica vittoria dell’Inghilterra a un torneo internazionale, i Mondiali del 1966). La provocazione del quotidiano scozzese ha scatenato molta ironia ma anche molte critiche.

Da tutta Europa

La finale degli Europei è presente sulle prime pagine dei giornali di tutti i paesi del continente. Il quotidiano tedesco Süddeutsche Zeitung ha la foto in prima pagina che ritrae Gianluigi Donnarumma, il portiere della nazionale italiana, festeggiato dai compagni dopo aver parato il rigore decisivo dell’inglese Bukayo Saka. “Vittoria in trasferta”, scrive il quotidiano bavarese, sottolineando che la finale è avvenuta a Londra davanti a circa sessantamila spettatori quasi tutti inglesi.

“L’Italia campione d’Europa ai rigori. La squadra di Roberto Mancini resiste all’assalto dell’Inghilterra a Wembley davanti al suo pubblico”, scrive il quotidiano spagnolo El País sotto una foto degli azzurri in festa davanti a uno sconsolato Jordan Pickford, il portiere dell’Inghilterra. “La nazionale conquista i campionati europei con una partita frizzante e offensiva, che conferma il grande umore del paese dopo anni di fallimenti sportivi e turbolenze politiche”. “La vita è bella” è invece il titolo del quotidiano belga Le Soir, che commenta: “L’Italia si è imposta al termine di una serie di rigori emozionante e dopo una partita molto combattuta”.

pubblicità

“Rinascimento italiano” è invece il titolo di Le Monde, che accenna anche alle possibili conseguenze sanitarie di questi Europei che hanno visto il ritorno del pubblico sugli spalti: “Per l’Inghilterra la festa è finita. Di questa sconfitta restano anche le immagini degli spettatori che cercano di entrare senza biglietto e le possibili conseguenze per la salute di questi campionati giocati, tranne una partita, in casa con la variante delta”.

“L’Italia festeggia il suo nuovo miracolo azzurro”, titola il quotidiano svizzero Tages-Anzeiger. “Tre anni fa la nazionale di calcio italiana sembrava finita. Oggi è campione d’Europa dopo un’emozionante serie di rigori contro l’Inghilterra. Un finale perfetto per un torneo che tra l’altro ha mostrato quante persone vogliano tornare alla vita normale dopo la pandemia”.

“La tua casa è…Londra”, scrive Fos ton Spor, uno dei principali quotidiani sportivi della Grecia, alludendo a “Football is coming home” (sta tornando a casa), il verso di una canzone dedicata alla nazionale inglese. In questo caso Wembley, il tempio del calcio inglese, è diventato la casa dell’Italia.