26 aprile 2022 11:34

Ucraina-Russia
Il 25 aprile l’esercito russo ha bombardato alcune infrastrutture ferroviarie della regione di Vinnycja, nel centro-ovest dell’Ucraina, causando cinque morti e diciotto feriti. Secondo Mosca, l’obiettivo era bloccare le forniture di armi dall’estero. Lo stesso giorno il ministro degli esteri russo Sergej Lavrov ha messo in guardia l’Ucraina e l’occidente dal rischio concreto di “una terza guerra mondiale”. Intanto, il segretario alla difesa statunitense Lloyd Austin riunirà oggi nella base di Ramstein, in Germania, i rappresentanti di circa quaranta paesi per discutere del sostegno militare a Kiev.

Germania-Gambia
È cominciato il 25 aprile a Celle, nel land della Bassa Sassonia, il processo a Bai Lowe, un gambiano di 46 anni accusato di crimini contro l’umanità commessi tra il 2003 e il 2006 in Gambia. Secondo la procura, Lowe faceva parte di uno squadrone della morte che ha commesso vari omicidi, tra cui quello del giornalista Deyda Hydara, e che rispondeva direttamente all’ex dittatore Yahya Jammeh.

Francia
Rieletto il 24 aprile per un secondo mandato di cinque anni, il presidente Emmanuel Macron si è dato una settimana di tempo prima di annunciare un nuovo primo ministro e un nuovo governo, in vista delle elezioni legislative del 12 giugno. Nel ballottaggio delle presidenziali Macron ha ottenuto il 58,55 per cento dei voti, contro il 41,45 per cento della candidata di estrema destra Marine le Pen.

Slovenia
Il Movimento libertà (Gs, opposizione), una formazione progressista fondata appena tre mesi fa dall’imprenditore Robert Golob, ha vinto le elezioni legislative del 24 aprile con il 34,5 per cento dei voti. Il Partito democratico sloveno (Sds) del premier populista ed euroscettico Janez Janša si è fermato al 23,6 per cento dei voti.

Turchia
Il 25 aprile un tribunale di Istanbul ha condannato all’ergastolo il filantropo e attivista per i diritti umani Osman Kavala, 64 anni. Kavala era accusato di aver cercato di rovesciare il governo del presidente Recep Tayyip Erdoğan finanziando le manifestazioni antigovernative del parco Gezi nel 2013 e partecipando a un tentativo di colpo di stato nel 2016.

Stati Uniti
Il 25 aprile il fondatore di Tesla e SpaceX Elon Musk ha raggiunto un accordo da 44 miliardi di dollari per l’acquisto del social network Twitter, superando l’iniziale opposizione del consiglio d’amministrazione. Musk vorrebbe far uscire Twitter dalla borsa di Wall street e garantire “totale libertà d’espressione”, senza vincoli o sanzioni.

Ambiente
In un rapporto presentato il 25 aprile, l’Ufficio delle Nazioni Unite per la riduzione del rischio di disastri (Undrr) ha avvertito che entro il 2030 il numero delle catastrofi naturali nel mondo salirà a 560 all’anno, contro le 400 del 2015, e ha invitato l’umanità a mettere fine alla “spirale di autodistruzione”. Lo stesso giorno il rapporto annuale del Global energy monitor accusa trentaquattro paesi di avere ancora dei piani di costruzione o ampliamento di centrali a carbone, nonostante le gravi conseguenze ambientali.