08 settembre 2022 15:58

Da molti anni le donne che emigrano non si limitano più a fare lavori di cura ma occupano anche spazi tradizionalmente maschili, per esempio nel campo della tecnologia. Un fenomeno studiato da anni da Parvati Raghuram, della Open university, nel Regno Unito, che ne parlerà a Ferrara il 30 settembre insieme a Marta Capesciotti della fondazione Giacomo Brodolini.

L’incontro fa parte di una serie curata dalla redazione di ingenere.it, che analizza il ruolo delle donne nel rinnovamento delle società in cui vivono. Per esempio attraverso l’urbanistica femminista, diventata uno strumento per pensare e progettare le città. Di come trasformare gli spazi che abitiamo, discuteranno l’architetta argentina Zaida Muxí Martínez e Barbara Leda Kenny di ingenere.it.

La filosofa statunitense Joan C. Tronto e la sociologa Sabrina Marchetti parleranno della “buona cura”: è davvero una sfida solo per donne? Infine la transizione ecologica: Valeria Manieri, di Le contemporanee, e Barbara De Micheli, di ingenere.it, faranno luce sul legame fra la transizione verde e una nuova economia rigenerativa e inclusiva. In apertura di ogni incontro ci sarà un monologo scritto e interpretato da Paola Michelini.

Info internazionale.it/festival