11 novembre 2022 11:13

Ucraina-Russia
Nella notte tra il 10 e l’11 novembre almeno quattro persone sono morte nel bombardamento russo di un edificio residenziale a Mykolaïv, nel sud dell’Ucraina. Il 10 novembre l’esercito ucraino ha annunciato la riconquista di dodici località nella regione meridionale di Cherson. Il giorno prima il ministro della difesa russo Sergej Šojgu aveva ordinato il ritiro dalla città di Cherson, capoluogo della regione. Intanto, l’11 novembre Tokyo ha annunciato la morte di un cittadino giapponese che combatteva a fianco dell’esercito ucraino.

Belgio
La sera del 10 novembre un uomo armato di coltello ha attaccato due poliziotti a Schaerbeek, nella regione di Bruxelles-Capitale, uccidendone uno e ferendo l’altro. L’assalitore, che poche ore prima era entrato in un commissariato pronunciando minacce contro la polizia, è stato ferito da un agente di un’altra pattuglia e arrestato. L’inchiesta è stata affidata alla procura federale antiterrorismo.

Francia-Italia
La nave umanitaria Ocean Viking, con a bordo 230 migranti soccorsi dall’ong francese Sos Méditerranée al largo della Libia, ha raggiunto l’11 novembre il porto militare di Tolone, nel sud del paese, dopo che l’Italia aveva rifiutato di concedere un porto sicuro. Il 10 novembre il ministro dell’interno francese Gérald Darmanin ha sospeso un piano di accoglienza di 3.500 migranti attualmente in Italia.

Iran
Il 10 novembre il generale Amirali Hajizadeh, comandante della forza aerospaziale dei guardiani della rivoluzione, ha annunciato che è stata completata la costruzione di un missile ipersonico capace di “attraversare tutti i sistemi di difesa antimissile”. Il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea), Rafael Grossi, ha affermato che il nuovo missile “aumenta l’inquietudine” sul programma nucleare iraniano.

Messico
Il 10 novembre le autorità della cittadina di Apaseo el Alto, nello stato centrale di Guanajuato, hanno annunciato che nove persone – cinque uomini e quattro donne – sono state uccise la sera prima in un attacco condotto da un commando armato in un bar. Secondo alcuni mezzi d’informazione, l’attacco è stato condotto in risposta al recente arresto di Juan Rodolfo Yépez, uno dei capi del cartello della droga Santa Rosa de Lima.

Crisi climatica
Secondo uno studio presentato l’11 novembre dal Global carbon project (Gcp), le emissioni di anidride carbonica sono destinate a battere un nuovo record nel 2022, mentre quelle complessive di gas serra torneranno ai livelli del 2019 dopo due anni di calo dovuti alla pandemia di covid-19. Secondo gli scienziati del Gcp, c’è un 50 per cento di probabilità di arrivare entro nove anni a un aumento della temperatura media globale di 1,5 gradi rispetto all’era preindustriale.