06 novembre 2012 09:00

Il latte distrugge gli antiossidanti del tè?

Subito dopo l’acqua, il tè è la bevanda più consumata al mondo. Ricco di antiossidanti, vitamine e altri composti, è stato associato in vari studi a una maggiore funzionalità del sistema immunitario e alla riduzione dei danni cellulari. Secondo alcune ricerche può prevenire le carie, migliorare il livello degli zuccheri nel sangue e forse anche giovare al sistema cardiovascolare.

In molte regioni del mondo il tè è bevuto con un po’ di latte, ma sembra che l’aggiunta possa privare il tè di alcuni suoi effetti benefici. In uno studio pubblicato sull’European Heart Journal sono stati misurati gli effetti del tè sulla funzionalità vascolare. Rispetto alla semplice acqua calda, il tè nero “ha migliorato significativamente” la funzionalità arteriosa, “mentre l’aggiunta del latte ha del tutto annullato gli effetti del tè”.

Gli scienziati hanno ripetuto test simili sui topi e ottenuto gli stessi risultati, che potrebbero dipendere dalle proteine del latte che legandosi agli antiossidanti li neutralizzano. Un altro studio ha rivelato che l’effetto non è prodotto solo dai latticini: anche le proteine del latte di soia si comportano allo stesso modo.

Conclusioni Aggiungere il latte al tè può ridurne alcune proprietà benefiche.