24 marzo 2021 16:48

Avvertenza. Il linguaggio di questa rubrica è diretto ed esplicito.

Voglio ringraziare tutti quelli che sabato scorso hanno partecipato al terzo Savage Love Livestream. Ospite speciale era Mistress Matisse, con la quale per novanta frizzanti minuti abbiamo risposto a un sacco di domande sul BDSM. Non a tutte le domande – eravate troppi – ma come promesso ne smaltirò il più possibile nella rubrica di questa settimana…

***

Dici sempre che la gente per stare in coppia, dev’essere “in buone condizioni”. E se “in buone condizioni” una persona non lo sarà mai perché soffre di un problema mentale?

Soffrire di un problema mentale non implica che una persona non sia o non possa essere “in buone condizioni”; così come il fatto di non soffrirne non implica che lo sia. Voglio dire, conosciamo tutti gente che, pur non soffrendo di disturbi mentali, è un disastro ambulante. Chi però soffre di un disturbo mentale e rifiuta di farsi aiutare o di prendere i farmaci potrebbe non essere in condizioni sufficienti a lavorare o sostenere una relazione. Ma prenderci cura di noi stessi è uno dei principali modi di dimostrare che in realtà siamo abbastanza in buone condizioni da poter essere scopati, frequentati o sposati. O tutte e tre le cose. E quindi, lungi dal dimostrare che sei inadatto a una relazione, avere un problema mentale e occuparsene – averne anche più di uno, ma affrontarlo attivamente – dimostra che in buone condizioni lo sei.

***

Sono un vedovo bisessuale non dichiarato. Mentre tenevo una lezione a dei giovani su Zoom ho per sbaglio lasciato aperta una scheda con la parola “gay” nel titolo. Uno degli studenti mi ha avvisato in chat e l’ho subito chiusa. È stato imbarazzante e mi ha messo a disagio. Faccio come se niente fosse oppure accenno in qualche modo?

Se volevi dichiararti, può essere l’occasione di farlo. Se ancora non lo vuoi fare, be’, non sei costretto, scheda gay o meno. A meno che i genitori si lamentino e chiedano spiegazioni, sei libero di lasciar correre. E se qualcuno pensa tu sia gay perché ha visto una scheda con la parola “gay” nel titolo, be’, sei libero di rispondere che si sbaglia, perché tu non sei gay: sei bisessuale.

Illustrazione di Francesca Ghermandi

Il BDSM piace molto più a me che a mio marito. Gli piace ma non prende l’iniziativa. Come lo convinco a istigare un po’ di sesso energico? Abbiamo fissato limiti e parole di sicurezza, ma per lui legature e toys sono troppo fatica!

Visto che il #marito ha specificato che legature e toys sono troppa fatica, ti consiglierei di sollevarlo dal peso di legarti e infilarti roba nel culo trovando un terzo a cui i tuoi kink piacciano e/o di frequentare con regolarità i play party con o senza tuo marito, va da sé a pandemia finita. Chissà? Magari non ha voglia di legarti con le sue mani, ma potrebbe piacergli giocare con te (o qualcun altro) mentre qualcun altro lo fa.

***

La donna che sposerò ha comprato casa: dobbiamo dirlo? Sono stato licenziato a inizio pandemia, ma a lei il lavoro sta andando benissimo ed è fiera di potersi permettere una casa di proprietà. Insomma, come facciamo a celebrare il traguardo rimanendo rispettosi? Lei vuole che la senta anche come casa mia.

Ai conoscenti potreste dire “sapete che abbiamo cambiato casa?”. E agli amici stretti e ai famigliari: “Il lavoro le va così bene che è riuscita a comprare casa, sono molto fiero e fortunato a stare con lei”. Sia chiaro: potresti dire le due cose indifferentemente a conoscenti e amici, perché entrambe sono vere. E se vivi in uno stato dove la comunione dei beni è obbligatoria, caro maschietto, una volta sposati la casa diventerà anche tua. Nel frattempo potrai guadagnarti un po’ di parità (e legittimità di proprietario) prendendo l’iniziativa su come sistemare la casa nuova.

***

Potremmo aver trovato un unicorno. È una persona amica che ha già sottilmente espresso interesse, ma in genere è anche possessiva e in un rapporto deve stare al primo posto. Noi siamo interessati, ma non vorremmo che la possessività creasse problemi.

Immagino sia una persona attraente. Spiegherebbe come mai vogliate sorvolare sul fatto che al ruolo di unicorno è emotivamente inadatta. Perché se cercate una persona che nel rapporto interpreti un ruolo sottomesso, se non cercate un partner alla pari e/o non vi interessa che l’unicorno lo diventi, l’ultima persona del pianeta da valutare come potenziale unicorno è una persona che sapete già essere possessiva e portata a essere la prima anziché l’ultima.

***

Sono una 27enne di New York queer e poliamorosa. La mia domanda: per un po’ ho fatto da babysitter per un’amica. Quando andavo da loro veniva ad aprirmi il marito, e chiacchieravamo una decina di minuti prima che uscisse per andare al lavoro. Ho smesso di fare la babysitter, ma ogni tanto lui mi manda una foto del bambino e io rispondo “Che dolce!”. A me sembrava una cosa normale. Poi un giorno lui mi manda due selfie. Non gli ho risposto perché l’ho trovato fuori luogo. Devo dirlo alla mia amica? Non capisco se sia abbastanza fuori luogo da parlargliene. O avrei dovuto dire qualcosa a lui?

Non conosci la coppia dall’interno - magari possono flirtare con altri - ma sai che effetto ti fanno i selfie del marito: non li gradisci. Se il silenzio non bastasse a farlo smettere e ti mettesse a disagio con altre foto e/o messaggi, digli di smetterla. Se non la smette, digli che non ti lascia altra scelta che avvertire la moglie. Se nemmeno così la smette, avverti la moglie.

***

Ho 39 anni, sono cisgender e femmina. Il covid mi ha davvero azzerato la libido. In quattro mesi mi sarò masturbata due volte. Quel che vorrei chiedere è… pensi che torneremo alla normalità? Ti prego dimmi di sì.

Sì.

***

Ho la sindrome dell’impostore quando vado agli eventi di corde eccetera, ma mi piace tantissimo la comunità kinky. Posso andare ai loro eventi anche se ancora non ho messo a fuoco i miei kink?

Se una persona è rispettosa – se non si mette a fissare, non fa la faccia scioccata o fotografa senza permesso – sarà la benvenuta alla maggior parte dei grandi eventi kinky. Chi organizza play party più piccoli e intimi a volte fissa delle regole che precludono l’accesso a chi non coltiva un kink o deve ancora scoprirlo; magari tutti devono usare un certo abbigliamento o praticare un certo tipo di gioco. Se a un evento BDSM non sai se puoi semplicemente osservare, scrivi a chi organizza e chiedi.

***

pubblicità

Ho un’amica che vuole fare pet play, dice che vuole sentirsi una mucca e si è comprata il tiralatte. Hai consigli su come aiutarla in sicurezza? Non mi dispiacerebbe giocare con lei, se è una cosa sicura, e mi incuriosisce sapere se riesce a farsi venire il latte.

La mucca è considerata un animale domestico? Al di là di questo, stando a La Leche League, l’utilizzo regolare di un tiralatte può “indurre la montata lattea”, che è la definizione ufficiale di “produrre latte senza gravidanza e parto”. Prima la tua amica si attacca a quel tiralatte, prima potrà interpretare per te la mucchina sexy.

***

Grazie ancora e tutti quelli che hanno partecipato al livestream, e ne organizzeremo un altro molto presto!

(Traduzione di Matteo Colombo)

Savage love è una rubrica di consigli sessuali e di coppia pubblicata su The Stranger.