Sommario

623 (30 dicembre 2005 / 12 gennaio 2006)

Storie

Jonathan Franzen, Ismail Kadaré, Efraim Medina Reyes, James Whitlow Delano, John Berger, Zadie Smith, Guy Delisle, Kurt Vonnegut

623 (30 dicembre 2005 / 12 gennaio 2006)

Efraim Medina Reyes

Di come dulcinea cerca di farsi sancho in una stal

Chi diavolo è Don Chisciotte? Merda, non lo so

John Berger

Et in arcadia ego

Ho sempre avuto l’impressione che Sven non scegliesse i suoi soggetti, che fossero loro a fare le ordinazioni

pubblicità

Guy Delisle

Pyongyang

Un reportage a fumetti drammatico ed esilarante dalla Corea del Nord. Pyongyang, che sarà pubblicato da Fusi orari, è una straordinaria guida alla dittatura più assurda del mondo. Ne anticipiamo un estratto

Portfolio

La terra di mezzo

Le foto di James Whitlow Delano

Zadie Smith

Garbo. L’opera d’arte della natura

Il suo volto è una vasta distesa di bianco punteggiata da particolari ridotti al minimo

pubblicità

Ismail Kadaré

La grande muraglia

Non è altro che neve, vuol farci credere di essere fredda, come fanno le smorfiose

Un buon anno

Mettercela tutta per cambiare tutto, arrivare al lavoro in bicicletta, segnare più goals, riunire le cinque pietre di Shankara per acquisirne il potere (“Fortuna e gloria, dottor Jones”), aumentare il numero di italiane nate all’estero, chiarirmi le idee, emulare Mr. Wiggles, svegliarmi prima, non accondiscendere, essere meno buona, sbrinare il frigo, stare nuovamente dalla parte delle bambine, far funzionare tutti gli incastri, pensarci di meno e starci di più, andare alla Ted conference in California per capire cos’è l’arte e cos’è l’amore, essere meno presente per gli altri e pensare un po’ più a me stessa, avere meno cose, addormentarmi più spesso con un buon libro sulla faccia, farlo, esserci, avere tanti buoni propositi, scrivere storie per bambini, mangiare più frutta e verdura, andare sulla ruota panoramica, stare al sole, divertirmi. Questi sono i buoni propositi della redazione per l’anno nuovo. E i vostri? Leggi

Jonathan Franzen

Il mio problema ornitologico

Quello che mi disgustava e mi esasperava erano gli altri esseri umani del pianeta

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.