Sommario

827 (24 dicembre 2009 / 7 gennaio 2010)

Storie

Keith Gessen, Donald Antrim, David B., Imraan Coovadia, Lydia Millet, Ljudmila Petrushevskaja, Eric Barnes, Juan Villoro

827 (24 dicembre 2009 / 7 gennaio 2010)

Storie

Juan Villoro

Una storia

Storie

Lydia Millet

La bionda e il drago

pubblicità

Storie

David B.

Venise, le 25 janvier

Storie

Eric Barnes

Prima della fine

Buon anno

Accorciare le distanze. Farmi un lifting. Sei mesi senza Ikea. Mantenere la calma. Fare le mie scuse a Ibrahimovic. Portare i bambini a Pompei prima che crolli tutto. Meno zuppe pronte a cena. Fare delle ferie decenti. Imparare la lingua dei segni. Passare un mese tra il tropico del cancro e quello del capricorno. Parlare di più, ascoltare meno. Leggere la biografia di Luigi XV in francese. Aprire un albergo sulla spiaggia a Zihuatanejo. Essere moderato nella moderazione. Imparare a cucinare le lasagne come fa mia nonna. Trovare un posto ai fumetti. Creare una biblioteca di stilemi grafici. Tornare a sorridere. Almeno un weekend con neve, camino, castagne e vin brulé. Andar con le lasagne infino a Prato a porre l’assedio alle castagne e frusco e ammargelluto strolagare alle prugne più tonde e ritornare. Labs! Svegliarmi prima la mattina. Smettere di procrastinare i buoni propositi degli anni scorsi. Abbassare gli scudi. Vedere tanto i miei amici. Un bel viaggio. Guardare meno la televisione. Coltivare lo zero. Prendere confidenza con la pentola a pressione. Imparare a guidare. Sperimentare.

Come ogni anno, questi sono i buoni propositi della redazione di Internazionale. E i vostri? Leggi

pubblicità

Storie

Donald Antrim

I fiori per Kate

Storie

Imraan Coovadia

Il dottor Atomic

Storie

Ljudmila Petrushevskaja

Igiene

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.