L’Unione europea propone nuove linee guida sull’immigrazione

L’agenda europea sull’immigrazione, che stabilirà le politiche comuni sui flussi migratori per il periodo compreso tra il 2015 e il 2020, è stata messa a punto dal commissario Dimitri Avramopulos e la Commissione europea l’ha presentata il 13 maggio

La ripartizione dei richiedenti asilo nei paesi dell’Unione europea

Dopo l’arrivo di migliaia di migranti sulle coste del Mediterraneo nelle ultime settimane, l’Unione europea ha approvato un piano per la ricollocazione temporanea dei richiedenti asilo che sono già in Europa. La ripartizione tiene conto di quattro parametri: pil, popolazione, livello di disoccupazione e rifugiati già presenti sul territorio nazionale.

Nella mappa non è segnalata la quota assegnata a Danimarca, Irlanda e Regno Unito, che hanno rigettato il piano dell’Ue.

Più di duemila migranti soccorsi nel Canale di Sicilia

Sono 2.452 i migranti salvati nella sola giornata di ieri nel Canale di Sicilia. Secondo la guardia costiera italiana, nel Mediterraneo le operazioni di soccorso sono state undici. Askanews

pubblicità
La ripartizione dei migranti nell’Unione europea

La Commissione europea ha presentato le nuove linee guida sull’immigrazione per rispondere alla richiesta dei paesi del sud dell’Europa che a causa delle regole del trattato di Dublino devono far fronte a una maggiore pressione migratoria. Tra le iniziative previste la ricollocazione temporanea dei richiedenti asilo che già sono in Europa.  Leggi

La violenza della polizia contro i migranti a Calais

Un video della Reuters mostra la violenza usata dalla polizia contro un gruppo di migranti a Calais, la cittadina francese che si affaccia sul Canale della Manica, principale stazione di transito per i migranti diretti nel Regno Unito. Leggi

pubblicità
Le nuove linee guida europee sull’immigrazione

La Commissione europea ha approvato il piano dell’Unione per una nuova politica dell’immigrazione in cui sono delineate le misure previste per rispondere alla crisi nel Mediterraneo. Sono previste quattro azioni immediate e diverse azioni a lungo termine. Leggi

La Commissione presenta le linee europee sull’immigrazione

La Commissione europea presenta a Bruxelles la nuova agenda sull’immigrazione voluta dal presidente Jean-Claude Juncker e dal commissario per le migrazioni Dimitris Avrampoulos. Confermato il rafforzamento delle operazioni di pattugliamento delle frontiere: Triton e Poseidon. Nessun dettaglio preciso, invece, è stato pubblicato sul sistema di quote per ridistribuire i richiedenti asilo all’interno dei diversi paesi europei, di cui si parlava nei giorni scorsi. L’agenda prevede che entro fine maggio, la Commissione pubblichi delle raccomandazioni per trovare ventimila posti per i richiedenti asilo e ridistribuirli all’interno dei paesi membri. Anche se è stata ribadita la volontà dell’Unione di non lasciare nessun paese da solo nell’accoglienza dei migranti e dei profughi.

L’offensiva dell’Europa sull’immigrazione

Mercoledì 13 maggio la Commissione europea deve presentare l’attesa agenda europea sull’immigrazione, un programma quinquennale per rispondere a una delle più pressanti crisi umanitarie del momento: secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni, 1.829 persone sono morte dall’inizio dell’anno mentre tentavano di raggiungere l’Europa via mare, contro 207 nello stesso periodo dell’anno precedente. Leggi

Quattro equivoci sull’immigrazione

Si può parlare di un’emergenza immigrazione? Perché è sbagliato usare come sinonimi la parola scafista e quella trafficante? Perché parlare solo degli sbarchi è fuorvianti? Quattro errori comuni sull’immigrazione.  Leggi

Niente e nessuno fermerà quel bambino nel trolley

La favola crudele del “bambino nel trolley” – terribilmente vera come quasi tutte le favole – dovrebbe costituire un messaggio politico definitivo e un inappellabile monito morale. Ma di fronte a questi esseri umani in fuga, l’Italia preferisce invocare il vecchio bellicismo, invece che sollecitare politiche europee mature e lungimiranti. Leggi

pubblicità
Cosa prevede l’agenda europea sull’immigrazione

L’agenda europea sull’immigrazione, che stabilirà le politiche comuni sui flussi migratori per il periodo compreso tra il 2015 e il 2020, è stata messa a punto dal commissario Dimitri Avramopulos e sarà adottata dalla commissione europea mercoledì 13 maggio a Bruxelles. I punti chiave della bozza, che ha dato seguito al consiglio europeo straordinario del 23 aprile scorso, sono già circolati sui principali quotidiani internazionali. Leggi

La proposta del Consiglio europeo sull’immigrazione

I leader dell’Unione europea s’incontreranno a Bruxelles alle 16 per un vertice straordinario del Consiglio europeo sull’immigrazione. Alcuni giornali e agenzie di stampa come The Guardian e Associated Press hanno ottenuto la bozza del pianoche sarà discusso nel pomeriggio. Ecco cosa prevede la bozza in sette punti:

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.