Fox

Dal primo luglio i figli di Murdoch guideranno la Fox

Dal primo luglio Rupert Murdoch, 84 anni, lascerà la guida di 21st Century Fox al figlio James, che diventerà amministratore delegato della multinazionale. Il miliardario australiano invece diventerà copresidente del gruppo insieme all’altro figlio, Lachlan, che ricopriva questa posizione senza però avere un ruolo esecutivo.

Chase Carey invece, che in questo momento è il direttore operativo e il braccio destro di Murdoch, assumerà il ruolo di vicepresidente. Carey ha annunciato che rimarrà nel gruppo fino alla fine del suo contratto, prevista per il prossimo 30 giugno 2016. Dopo le indiscrezioni circolate negli ultimi giorni, il cambio ai vertici è stato approvato e annunciato dal consiglio d’amministrazione della Fox che oltre all’emittente statunitense possiede diversi canali via cavo negli Stati Uniti e in tutto il mondo, e una delle più importanti società internazionali di produzione televisiva e cinematografica.

Rupert Murdoch pronto a dimettersi da amministratore delegato della Fox

Rupert Murdoch, l’84enne amministratore delegato della 21st Century Fox, sarebbe pronto a dimettersi dall’incarico, lasciando la guida della società al figlio James, di 42 anni. Murdoch continuerà a essere presidente esecutivo, insieme al figlio Lachlan Murdoch, che potrebbe presto assumere l’incarico di co-presidente. Le indiscrezioni sono riportate dalla Cnbc, che cita fonti vicine alla famiglia dell’imprenditore australiano.

Nella riorganizzazione della Fox sono previste anche le dimissioni dell’attuale direttore generale Chase Carey, che dovrebbe continuare a lavorare nella multinazionale cinematografica e televisiva come consulente esterno. Si pensava che Carey decidesse di dimettersi dal gruppo entro fine anno, ma fonti della Cnbc hanno fatto capire che resterà con un altro ruolo ancora per tutto il 2016.

Le sue dimissioni lasceranno per la prima volta i vertici della 21st Century Fox interamente nelle mani della famiglia Murdoch. Per molti anni il ruolo di direttore generale era stato ricoperto da Peter Chernin, che lasciò la poltrona di direttore generale della News Corporation nel 2009 per essere sostituito da Carey, apprezzato particolarmente dagli investitori per la sua gestione delle reti televisive statunitensi. Nel giugno del 2013 la News Corporation cessò di esistere per lasciare il posto alla nuova società News Corp – incaricata delle attività editoriali – e 21st Century Fox, che ereditò da News Corporation le attività nel cinema e nella tv.

pubblicità
Un nome per un altro

Se qualcuno che abbiamo appena conosciuto storpia il nostro cognome, la cosa può anche essere divertente. Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.