Il presidente turco Erdoğan affronta un voto incerto 

Domenica 7 giugno oltre 55 milioni di turchi saranno chiamati alle urne per il rinnovo della Grande assemblea nazionale, il parlamento unicamerale del paese formato da 550 deputati eletti ogni quattro anni con un sistema proporzionale

VIDEO
I nazionalisti turchi si scontrano con la polizia

I nazionalisti turchi si scontrano con la polizia

05 giugno 2015 13:15

Alla vigilia delle elezioni legislative di domenica 7 giugno, i nazionalisti turchi hanno protestato contro un corteo organizzato dalla formazione filocurda del Partito democratico del popolo (Hdp). La polizia è intervenuta con idranti e lacrimogeni per disperdere la folla.

Il leader dell’Hdp e candidato premier Selahattin Demirtas stava tenendo un discorso nella città di Erzurum, roccaforte del Partito per la giustizia e lo sviluppo (Akp) del presidente Recep Tayyip Erdoğan. Alcuni oppositori hanno buttato giù le barriere che delimitavano il corteo, a cui hanno partecipato diverse migliaia di sostenitori, prima che la polizia li respingesse con i cannoni ad acqua. È l’ultimo episodio di una serie di proteste e scontri che ha caratterizzato la campagna elettorale turca.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.