Turchia

Turchia

Capitale
Ankara
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Lira turca
Superficie
Istanbul, addio

I fotografi Jean-Marc Caimi e Valentina Piccinni si fermano a Istanbul per continuare la loro serie sulle città che stanno cambiando profondamente. Leggi

Da Berlino piovono buone intenzioni sulla tregua in Libia

La conferenza sul conflitto non è stata inutile. Ma il testo presenta anche una grande debolezza: non esiste un controllore e non esistono sanzioni per coloro che non rispetteranno l’accordo. Leggi

pubblicità
Perché Haftar non ha firmato l’accordo sulla tregua in Libia

L’uomo forte della Cirenaica non riceve sostegno solo da Mosca e dal 2014 ha fatto fallire ogni tentativo di cessate il fuoco. Leggi

I limiti del tentativo russo e turco di spegnere il conflitto in Libia

L’emergere della Russia e della Turchia come attori di guerra e al contempo mediatori di pace mostra che i tempi sono cambiati. L’Europa cercherà di recuperare terreno con la conferenza di Berlino. Leggi

Vladimir Putin si inserisce nelle crisi mediorientali

Dire che in questa regione si gioca il futuro del mondo sarebbe falso, ma di sicuro è in ballo una parte considerevole dei rapporti di forza della nostra epoca, tra potenze grandi e medie. Leggi

pubblicità
La vera posta in gioco nell’intervento turco in Libia

L’intervento della Turchia in Tripolitania rischia di scatenare un conflitto regionale nel Mediterraneo e in Nordafrica dagli esiti incerti. Leggi

In Siria i civili sono ancora sotto attacco

La tragedia umanitaria in corso a Idlib rivela ancora una volta l’indifferenza internazionale nei confronti della popolazione siriana. Leggi

Come muore il Mediterraneo, il più grande mare della storia

Mentre buona parte dell’Europa si preoccupa dei flussi migratori provenienti dal confine meridionale del continente, aumentano gli ostacoli alla ricerca di una soluzione per i mali ambientali del Mediterraneo orientale. Leggi

La debolezza dell’Italia e dell’Europa in Libia

Cosa sta succedendo in Libia e perché Roma e l’Europa stanno temporeggiando, mentre Turchia e Russia si ritagliano un ruolo da protagoniste. Leggi

La strategia nucleare degli Stati Uniti in Europa è in mano ad Ankara

In base agli accordi Nato, gli Stati Uniti conservano delle bombe nucleari in Europa, soprattutto in Italia e in Turchia. Oggi Washington teme che le sue armi diventino ostaggio delle difficili relazioni con Ankara. Leggi

pubblicità
Tre presidenti che fanno scricchiolare la Nato e l’ordine mondiale

I presidenti di Stati Uniti, Francia e Turchia cercano di modificare il quadro internazionale e di plasmarlo secondo la propria immagine. Leggi

Una guida per decifrare il linguaggio di Erdoğan

Cosa si nasconde dietro le parole del presidente turco quando usa i concetti di lotta al terrorismo, sicurezza, intervento in Siria, Kurdistan e colonialismo. Leggi

Qualche interrogativo sulla morte di Al Baghdadi

Trump toglie il sostegno ai curdi, ma il Pentagono dichiara che sono stati loro a fornire le informazioni per l’operazione contro il capo dei jihadisti. Perché? Cosa succederà adesso nella regione? E qual è il futuro dell’Is? Leggi

Trump ed Erdoğan spingono l’Europa a creare nuove alleanze

Dall’iperpotenza statunitense, arbitro universale di tutti i conflitti, siamo passati a un mondo multipolare e anarchico segnato dal declino dell’influenza di Washington, dall’ascesa del gigante cinese e dalla crescita di potenze regionali. Leggi

Stati Uniti e Turchia trovano un’intesa sulla pelle dei curdi

La crisi è lontana dalla fine, anche se un’interruzione dei combattimenti per qualche giorno è una buona notizia per le circa 300mila persone sfollate. Leggi

pubblicità
Trump è l’apprendista stregone della diplomazia

Il presidente degli Stati Uniti agisce d’istinto, e stavolta l’istinto l’ha persuaso a riportare a casa le truppe dalla Siria, dove ha lasciato il campo libero alla Turchia e alla Russia. Leggi

La macchina del consenso di Erdoğan

La giornalista turca Ece Temelkuran spiega il meccanismo che alimenta il consenso del presidente Recep Tayyip Erdoğan in Turchia e il ruolo della guerra nel nord della Siria. Leggi

Il cinico ricatto di Erdoğan all’Europa

La minaccia di Erdoğan è vergognosa perché usa milioni di profughi siriani in fuga dalle atrocità del loro paese. L’aveva già fatto nel 2015 strappando all’Ue un accordo per chiudere le frontiere turche. Leggi

L’operazione turca in Siria dimostra che Trump ha abbandonato i curdi

Il disimpegno statunitense lascia campo libero a una potenza regionale predatrice che agisce difendendo i propri interessi. Leggi

L’abbandono dei curdi sarebbe stato un errore strategico

Donald Trump prima ha annunciato il ritiro delle truppe statunitensi dalla Siria, poi ha fatto marcia indietro. Se fosse stata messa in atto, questa decisione avrebbe avuto delle conseguenze importanti. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.