VIDEO
Le voci dei profughi rinchiusi a Nauru

Le voci dei profughi rinchiusi a Nauru

26 agosto 2016 12:27

Anche dopo l’inchiesta del Guardian che ha denunciato gli abusi commessi contro i migranti nei centri di detenzione di Nauru, il governo australiano non intende cambiare la sua politica sull’immigrazione. Il ministro per la migrazione e per la protezione dei confini Peter Dutton ha ribadito che il paese continuerà a respingere i rifugiati.

Molti di loro, provenienti soprattutto da Sri Lanka, Iran, Afghanistan e Birmania, nel tentativo di raggiungere le coste australiane vengono fermati dalla marina militare e portati nell’isola di Nauru, dove è stato costruito un centro di detenzione in cui vivono più di mille migranti richiedenti asilo. Sia le Nazioni Unite sia Amnesty international hanno accusato il paese di violare i diritti umani.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.