La forza delle storie contro il razzismo

12 dicembre 2017 12:19

“Occorre combattere la disumanizzazione tipica del razzismo, che nasce dalla negazione della dignità umana delle persone. Non bisogna quindi solo fare del buon giornalismo, ma raccontare le storie di vita e raccontare chi sono le persone in carne e ossa”, diceva Alessandro Leogrande, intervistato dai ragazzi e dalle ragazze dell’osservatorio Occhio ai media di Ferrara, durante il festival di Internazionale.

Alessandro Leogrande è stato uno scrittore e giornalista italiano. È morto a quarant’anni, il 26 novembre 2017 a Roma. I suoi ultimi libri sono La frontierae i libretto dell’opera Haye. Le parole e la notte. È stato per dieci anni vicedirettore del mensile Lo straniero ed era editorialista del Corriere del Mezzogiorno. Collaborava con Radio3 e scriveva per Internazionale.

Il sito Occhio ai media è una iniziativa dell’associazione ferrarese Cittadini del mondo e nasce dal desiderio di un gruppo di organizzazioni di affrontare il tema della cattiva informazione nella convivenza tra le culture.

pubblicità

Articolo successivo

Il filo nascosto di Jonny Greenwood
Giovanni Ansaldo