Vodstroy, Russia, 2000-2006. (Joakim Eskildsen, Per gentile concessione della galleria Talk Persons)
  • 22 Dic 2016 18.00

Il lungo viaggio dei rom

22 dicembre 2016 18:00

Tra il 2000 e il 2006 il fotografo danese Joakim Eskildsen ha intrapreso un lungo viaggio in sette paesi con la scrittrice svedese Cia Rinne per documentare la vita delle comunità rom.

Insieme sono andati in Ungheria, in Grecia, in Romania, in Francia, in Russia, in Finlandia e in India cercando di trascorrere più tempo possibile con i rom, per imparare da loro e liberarsi dai pregiudizi, stabilendo dei veri legami con le famiglie che li hanno accolti.

È nato così il libro The roma journeys (Steidl). Nelle 250 fotografie che lo compongono, Eskildsen non si pone mai in maniera distante o voyeuristica ma riesce a guidare lo spettatore nella quotidianità e nell’intimità dei soggetti ritratti. Nella costruzione di una grande dimensione poetica, l’atteggiamento dell’autore rimane forte anche dal punto di vista politico considerando le discriminazioni che i rom hanno subìto in passato e che subiscono ancora oggi.

The roma journeys è in mostra alla galleria Taik Persons di Berlino fino al 14 gennaio 2017. Rispetto alle precedenti esibizioni del progetto, la mostra berlinese offre anche uno sguardo inedito sulla genesi del libro attraverso le bozze e un’installazione per ogni comunità visitata.

pubblicità

Da non perdere

La nuova copertina di Internazionale
Perché le ong che salvano vite nel Mediterraneo sono sotto attacco
Storia del concentrato di pomodoro prodotto in Cina

In primo piano