Internazionale

mercoledì 22 ottobre 2014 aggiornato alle 08.05

Sommario

Sommario 1073 (17/23 ottobre 2014)

Lo stato delle unioni

Lo stato delle unioni

Amare chi si vuole sposare chi si ama. Sono diritti che gli omosessuali stanno conquistando in gran parte del mondo. Ma in molti paesi le violenze contro i gay sono in aumento

  1. La settimana

    1. Verità

      L’editoriale di Giovanni De Mauro

  2. In copertina

    1. Lo stato delle unioni

      Amare chi si vuole e sposare chi si ama. Sono diritti che gli omosessuali stanno conquistando in gran parte del mondo. Ma in molti paesi le violenze contro i gay sono in aumento

    2. A chi fa comodo l’omofobia

      In gran parte del pianeta, dalla Russia all’Uganda, attaccare gli omosessuali è un modo per guadagnare consenso

  3. Africa e Medio Oriente

    1. In prima linea a Kobane

      In Siria le milizie delle Unità di protezione del popolo difendono le città e i civili curdi dagli attacchi dei jihadisti dello Stato islamico. Le Monde ha incontrato un ufficiale curdo

  4. Asia e Pacifico

    1. Lotta di classe a Hong Kong

      I movimenti cominciati a New York nel 2011 hanno cambiato per sempre il modo di vedere la politica della gente comune. Questa rivoluzione è arrivata anche nell’ex colonia britannica

  5. Visti dagli altri

    1. La Cina fa acquisti in Italia

      La crisi economica ha favorito l’arrivo dei capitali cinesi in Italia e nel resto d’Europa. Ma non tutti considerano i soldi di Pechino un’opportunità per
      il vecchio continente

    2. La fretta del governo sulla riforma del lavoro

      Matteo Renzi ha chiesto il voto di fiducia, abbreviando il dibattito in senato. Il Jobs act piace ai leader europei, ma scontenta l’opposizione, la minoranza del Pd e la Cgil

    3. I bronzi di Riace restano a casa

      Il ministero dei beni culturali ha stabilito che le due statue sono troppo fragili per andare all’Expo. I guerrieri greci, però, restando in Calabria non hanno molti visitatori

  6. Tunisia

    1. La rivolta non è mai finita

      Un viaggio nell’entroterra tunisino tra giovani arrabbiati, sindacalisti delusi e amministratori senza risorse. La generazione che aveva creduto nella rivoluzione del 2011 è stata messa in disparte

  7. Economia

    1. News aziendali

      Le notizie che riguardano le aziende sono scritte sempre più di rado dalle redazioni dei giornali. A produrle sono gli uffici stampa, che le offrono già confezionate ai mezzi d’informazione

  8. Scienza

    1. Matematica del contagio

      Debellare una malattia infettiva è anche una questione di calcolo. Dalla malaria alla peste, dalla sars all’ebola, come funzionano e come si affrontano le epidemie

  9. Atlante

    1. Agricoltura urbana »

      Cartografare il presente

  10. Portfolio

    1. Miracle village

      Una piccola comunità nel sudest della Florida, negli Stati Uniti, ospita le persone condannate per reati sessuali contro dei minorenni. Respinti dal resto della società, hanno grandi difficoltà a rifarsi una vita. Le foto di Sofia Valiente

  11. Ritratti

    1. Oleh Ljaško. L’opportunista

      Il leader del Partito radicale ucraino è stato un alleato di Janukovič ma dopo le proteste di Euromaidan si è schierato con i nazionalisti. Alle elezioni del 26 ottobre potrebbe essere la vera sorpresa

  12. Viaggi

    1. L’Iran per tutti

      La repubblica islamica riduce le barriere burocratiche anche per gli itinerari meno noti: dal mar Caspio al golfo Persico, passando per Teheran

  13. Graphic Journalism

    1. Cartoline da Benton

      Di Yann Kebbi

  14. Pop

    1. Il liceo è per sempre

      Di Sara Benincasa

  15. Europa

    1. La Bosnia è ancora vittima della sua storia

      Le elezioni bosniache del 12 ottobre si sono concluse con la vittoria dei soliti partiti nazionalisti. Ma nel paese c’è una fetta di elettori sempre più ampia che chiede cambiamenti

    2. In Belgio è il momento dell’austerità

      Fare le riforme e risanare le finanze pubbliche: sono i primi compiti del nuovo governo.Che dovrà però muoversi con molta cautela e tenere a freno i nazionalisti fiamminghi

  16. Americhe

    1. Una vittoria facile per Evo Morales

      Il 12 ottobre il presidente della Bolivia, in carica dal 2005, è stato rieletto per un terzo mandato. Il merito è soprattutto di una crescita economica senza precedenti

    2. A Ferguson è nato un movimento di protesta

      Nella città statunitense migliaia di persone sono tornate in strada per denunciare gli abusi commessi dalla polizia. Stavolta i manifestanti sono organizzati, e chiedono cambiamenti reali

  17. Cultura

    1. Matrimonio difficile

      La quarta stagione di Homeland comincia a Islamabad. Ecco come l’ha vista il comico pachistano Shehzad Ghias

  18. Scienza e tecnologia

    1. La nostra assurda guerra contro la natura

      I consumi stanno distruggendo un mondo infinitamente più affascinante e complesso dei beni che produciamo. Perché non ce ne rendiamo conto? L’opinione di George Monbiot

    2. Lo streaming non basta

      Il successo di Netflix ha aperto una nuova fetta di mercato. Ma per reggere la concorrenza l’azienda deve cambiare

  19. Economia e lavoro

    1. Niente è più come prima

      La generazione di operai cinesi nati negli anni novanta non accetta di lavorare come i genitori. È insoddisfatta e protesta per ottenere condizioni di lavoro migliori

  20. Editoriali

    1. Basta con l’embargo a Cuba

      The New York Times

  21. Opinioni

    1. Manuel Castells

      L’occidente non può ignorare l’ebola

    2. Noam Chomsky

      La strategia israeliana degli accordi violati

    3. Amira Hass »

      Le cinque notizie del giorno

    4. Goffredo Fofi

      Un vecchio mondo nuovo

    5. Giuliano Milani

      È più facile che un cammello…

    6. Pier Andrea Canei »

      Cannalora soundsystem

    7. Tullio De Mauro

      La conoscenza minacciata

    8. Tito Boeri

      49

Commenti