NUOVE NOTIZIE

NOTIZIE
NUOVE NOTIZIE

Ambiente


  • 19 Mar 2017 10.40

A passeggio in Siberia sul lago Baikal tra turisti e inquinamento

La costa è una linea azzurrina, lontana. Intorno c’è solo ghiaccio, una distesa che sembra sconfinata. Siamo sul lago Baikal, Siberia orientale: un mare lungo 620 chilometri, largo tra i 20 e gli 80, profondo circa un chilometro e mezzo, la più grande massa d’acqua dolce del pianeta. D’inverno si copre di uno strato di ghiaccio abbastanza spesso da reggere pulmini e jeep. Così, sul lago qui va inteso alla lettera: siamo sopra al lago e lo attraversiamo a bordo di una jeep. Leggi

  • 03 Mar 2017 11.22
L’Amazzonia mostra ancora i segni dell’opera umana. Le popolazioni che abitavano nella regione prima dell’arrivo degli europei hanno selezionato e modificato alcune specie di alberi, come il noce del Brasile, l’açai e l’albero della gomma. Una ricerca ha scoperto che, vicino ai siti archeologici, questi alberi sono più abbondanti di altri. In particolare, appare modificata la struttura della foresta amazzonica orientale e sudoccidentale.
pubblicità
  • 01 Mar 2017 10.45

Salviamo le giraffe

Negli ultimi trent’anni la popolazione di giraffe si è ridotta del 30 per cento. Secondo il Living Planet Report 2016 del Wwf, se non agiremo rapidamente il mondo potrebbe perdere i due terzi dei suoi animali selvatici entro il 2020. Il video del Guardian. Leggi

  • 24 Feb 2017 11.16

Storie di chi salva le foreste del Borneo

Dal 1990 al 2015 il mondo ha perso 129 milioni di ettari di foreste, distrutti dalle motoseghe, dal fuoco e dal cemento. La deforestazione è andata avanti a un ritmo spaventoso: sono scomparsi circa dieci ettari – l’equivalente di quattordici campi da calcio – di bosco al minuto, per attività dell’uomo come l’agricoltura, l’estrazione di materie prime e l’urbanizzazione. Leggi

  • 24 Feb 2017 11.02
La Grande barriera corallina australiana rischia ulteriori eventi di sbiancamento. Il fenomeno, che mette a rischio la vita dei coralli, è causato dall’aumento della temperatura del mare. Lo scorso anno il peggior episodio di sbiancamento finora registrato ha ucciso circa un quarto dei coralli dell’area. Secondo un rapporto del Wwf per l’Unesco, questo evento ha cambiato la situazione in modo significativo e il piano del governo non è sufficiente per combattere gli effetti del cambiamento climatico.
pubblicità
  • 12 Feb 2017 10.40

A Nicotera è scoppiata la rivolta dell’acqua

Alle otto del mattino c’è già una discreta folla sulla piazza della Marina di Nicotera, provincia di Vibo Valentia, in Calabria. Donne, uomini, vecchi e giovani. “Siamo stufi di promesse non mantenute”, dicono. “L’acqua è inquinata, il mare è sporco. Viviamo di turismo, ma il mare d’estate è una fogna”. Leggi

  • 10 Feb 2017 14.45
Un pinguino sudafricano, lo Spheniscus demersus, è minacciato dai cambiamenti ambientali. I giovani pinguini inesperti si trovano in una trappola ecologica. Sono spinti a cercare i mari freddi e con molta clorofilla, perché in passato queste aree erano quelle più ricche di pesce. Ma oggi le stesse aree non offrono più prede a sufficienza, a causa del cambiamento climatico e della pesca eccessiva. Secondo i ricercatori, dovrebbe essere rivista l’attività di pesca lungo le coste della Namibia e del Sudafrica.
  • 01 Feb 2017 13.57

La ricca Brescia ha un problema con l’inquinamento industriale

Sul terreno dei giardinetti è vietato giocare. “Zona inquinata soggetta a divieti”, avverte uno dei cartelli disseminati nei giardini pubblici della zona sud di Brescia, in quartieri come Primo Maggio e Chiesanuova. Ricordano che quei terreni sono intrisi di diossine e di pcb, policlorobifenili, altamente tossici e cancerogeni. Un pericolo subdolo, non si vede. È l’eredità di decenni di attività dello stabilimento chimico Caffaro, vecchio impianto situato un paio di chilometri a ovest di piazza della Loggia, il cuore della città. Leggi

  • 13 Gen 2017 18.37

Il commercio mondiale minaccia la biodiversità

È stata creata una mappa che collega il commercio globale alla perdita di biodiversità. In questo modo i ricercatori hanno individuato l’origine geografica delle minacce agli hotspot, le aree più ricche di specie viventi. Leggi

  • 12 Gen 2017 10.50

Il governo dell’Uganda cede la terra dei contadini alle imprese straniere

Il governo ugandese, per incoraggiare lo sviluppo e l’uso delle sue foreste, ha affittato ottomila ettari di terreno a un’azienda che sta riforestando l’area per produrre legna da esportare. Gli abitanti della riserva di Bukalena rischiano di perdere la terra che possiedono da decenni perché non possono vantare diritti di proprietà. Il video della Thomson Reuters Foundation. Leggi

pubblicità
  • 11 Gen 2017 13.15

Le fornaci che inquinano la Cina 

La Cina è responsabile da sola del 26 per cento delle emissioni globali di anidride carbonica ed è quindi una dei quattro principali inquinatori del mondo insieme all’Europa, l’India e gli Stati Uniti. Per ridurre le emissioni, le autorità cinesi stanno facendo pressione per chiudere le fabbriche private di acciaio, carbone e altri materiali altamente inquinanti sparse nelle zone rurali del paese. Ma sembra che in molti casi i proprietari si limitino a pagare gli ispettori locali e in seguito riaprano le attività. Leggi

  • 10 Gen 2017 13.56

In Cina l’inquinamento non è una calamità naturale

Oggi il colore dominante nell’applicazione dello smartphone è verde, l’indice Aqi dell’inquinamento pechinese è sceso a 20 grazie a quel bel vento gelido che soffia dalla Mongolia, pulendo l’aria. Sembra un incubo la sensazione provata solo tre giorni fa quando, allo sbarco, mi ero trovato in un ambiente opaco e fuligginoso, con l’indice che superava quota 250. Leggi

  • 21 Dic 2016 13.02

Il Passante di Bologna

Il Passante di Bologna, terza puntata: pettinare il verde, dipingere l’azzurro

Il racconto del Passante di Bologna si arricchisce di un terzo livello di privatizzazione. Il primo è nel rapporto ombelicale con Autostrade, che condiziona tutte le scelte sulla mobilità; il secondo consiste nella privatizzazione ed esternalizzazione del rapporto tra cittadini e amministratori; quello definitivo, raccontato in questa terza puntata, sta nella privatizzazione della politica ambientale, ridotta a semplice questione di consumi individuali. Leggi

  • 11 Dic 2016 14.15

I pannelli solari hanno già estinto il loro debito ambientale

Quando viene prodotto, il pannello fotovoltaico comporta un dispendio di energia e l’emissione di gas a effetto serra. Nel corso della sua vita, che dura circa trent’anni, il costo energetico della produzione di un pannello viene ripagato più volte. Leggi

  • 10 Dic 2016 15.00

Alcuni pesci si sono adattati alle acque inquinate

Il Fundulus heteroclitus, o mummichog, è un piccolo pesce che vive lungo la costa atlantica degli Stati Uniti. Il pesce vive anche in zone inquinate, con livelli letali di idrocarburi policiclici aromatici e di altri composti nocivi. Secondo alcuni studi, hanno avviato delle mutazioni genetiche che li aiutano a prosperare in un ambiente tossico. Leggi

pubblicità
  • 04 Dic 2016 10.40

Porto Torres aspetta la bonifica e una vera alternativa al petrolchimico

La campagna sarda è verde intenso dopo le piogge autunnali, il mare blu, i belati di un gregge di pecore e all’orizzonte l’isola dell’Asinara, zona naturale protetta. E quella tuta bianca con maschera antigas. Sta prelevando campioni d’acqua di falda da un pozzo, spiega: “Ma voi qui non potete stare”. In effetti siamo in una zona interdetta, sotto le tubature di un oleodotto e a poca distanza dalla discarica chiamata Minciaredda, uno dei punti più contaminati del sito industriale di Porto Torres, Sardegna nordoccidentale. Leggi

  • 23 Nov 2016 19.26
L’inquinamento è la causa principale della morte di quasi mezzo milione di europei. Secondo l’Agenzia europea dell’ambiente, l’inquinamento dell’aria ha un impatto significativo sulla salute degli europei, soprattutto nelle aree urbane. Nei 41 paesi presi in esame si attribuiscono all’inquinamento da pm 2,5 467mila morti premature all’anno. In Italia sono più di 66mila. Negli ultimi anni l’inquinamento atmosferico è diminuito, tuttavia in alcuni settori, come il traffico e l’agricoltura, i livelli delle emissioni nocive sono ancora alti.
  • 16 Nov 2016 12.36

Un anno dopo il peggior disastro ambientale brasiliano

Nel Minas Gerais brasiliano, dove si trova la più grande riserva mineraria del paese, un anno fa sono crollate due dighe contenenti vari milioni di metri cubi acque reflue tossiche. Oggi gli abitanti rimasti senza casa e senza alcuna assistenza, aspettano ancora nuove abitazioni, un risarcimento, e delle risposte. Leggi

  • 18 Ott 2016 09.55

Servono aree marine protette per salvare i pesci e l’ecosistema

Secondo le ultime statistiche dell’agenzia delle Nazioni Unite per il cibo e l’agricoltura (Fao), il pescato globale totale è sceso dagli 86 milioni di tonnellate del 1996 ai 77 milioni di tonnellate del 2010, un calo dell’11 per cento in 14 anni. Solo permettendo alle specie ittiche di riprodursi in aree dove la pesca sia vietata per uno o due anni si ripopoleranno mari e oceani. Leggi

  • 28 Set 2016 10.23

I guardiani della foresta

La foresta pluviale del Borneo è minacciata dal disboscamento, dalle coltivazioni e dall’urbanizzazione. Rainforest connection ha ideato dei dispositivi speciali programmati per combattere il bracconaggio e la deforestazione. Il reportage di Jacopo Ottaviani e Isacco Chiaf. Leggi

pubblicità